Gremita la Piazza del Popolo di Fermo
per l'omaggio a Fabrizio De Andrè

Venerdì 16 Agosto 2019
FERMO - A 20 anni dalla morte del musicista, che ha segnato come nessun altro la cultura italiana del secolo passato, un numerosissimo pubblico ha voluto partecipare al tributo di Andrea Ripani e i Marinai di foresta sul grandissimo Faber.

Un compito difficile e di grande responsabilità é quello di cantare un mito come De Andrè, poiché egli non interpretava soltanto le canzoni, ma le sentiva e cantava con profonda anima.
I suoi testi impegnati, ed a volte anche scomodi, hanno sancito dei concetti fondamentali ed illuminanti, essendo ancor oggi un' importante scuola di pensiero per l'umanità.

Un compito che Andrea Ripani, noto cantautore fermano, insieme ai suoi bravissimi musicisti, han svolto in maniera impeccabile, sia per il loro talento ma altresì per la loro passione e vicinanza all'artista, cercando di trasmettere anche un po' della sua anima.
Un' anima libera, rispettosa, che si donava attraverso i suoi testi, consapevoli, anche se un po' folli, contenenti sempre messaggi di pace, di non violenza, di anarchico amore.

Un pubblico attentissimo ha riempito di applausi la formazione fino a chiederne dei bis.
Applauditissimo anche il brano inedito inserito di Ripani dal titolo "Avrai il tuo tempo" tratto dal suo cd "La donna che non ho".

Il cantautore, oltre al progetto su De Andrè, persegue il percorso di scrittura di sue canzoni, ed è in previsione l'uscita del suo prossimo disco.
Una valorosa chiusura del trentottesimo Palio dell'Assunta di Fermo che ha vantato una settimana ricchissima di eventi e di pubblico partecipativo ed entusiasta, a conferma che la manifestazione è sempre più ricca ed apprezzata.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA