Vaccini, per ora solo Montegranaro e Amandola: due punti in provincia malgrado il pressing per estendere il servizio

Vaccini, per ora solo Montegranaro e Amandola: due punti in provincia malgrado il pressing per estendere il servizio
Vaccini, per ora solo Montegranaro e Amandola: due punti in provincia malgrado il pressing per estendere il servizio
di Francesca Pasquali
3 Minuti di Lettura
Martedì 16 Febbraio 2021, 03:45

FERMO -  Ci sarà ancora da aspettare per sapere se, oltre ai due punti vaccinazione di Montegranaro (ex ospedale) e Amandola (ex scuola elementare), nel Fermano, ne saranno attivati altri. Le pressioni che arrivano dal territorio, per ora, non hanno sortito effetti. In ballo ci sarebbero un terzo punto a Fermo (forse il Fermo Forum) e un quarto a Petritoli (distretto sanitario). Per il primo si sta muovendo il sindaco del capoluogo, per l’altro tredici primi cittadini, tra Valdaso e Valdete, che hanno scritto al direttore dell’Area vasta 4 per chiedere l’attivazione di un’ulteriore postazione.

LEGGI ANCHE:

Borse e scarpe Gucci e Dior su Facebook a prezzi d'occasione, ma è tutto fasullo: tre denunciati


Tirato per la giacchetta, Licio Livini non promette e non nega. «Ad oggi – dice il direttore dell’Av 4 – i punti di somministrazione rimangono due. Non escludiamo l’attivazione di ulteriori postazioni, tema che sottoporrò nelle prossime ore alla direttrice generale dell’Asur, Nadia Storti, e all’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini. Ma l’attivazione di ulteriori punti vaccinali dipende in modo imprescindibile dalla disponibilità di dosi. Se arriveranno ulteriori quantitativi, sarà possibile prevedere una distribuzione più diffusa che vada incontro alle esigenze delle persone che si sono prenotate». A cinque giorni dal via alle vaccinazioni per gli ultraottantenni, le opzioni tra cui scegliere quando ci si prenota restano, quindi, due. Se nei prossimi giorni si aggiungeranno altre sedi, i prenotati potrebbero essere ridistribuiti in punti più vicini alle loro abitazioni. All’ex ospedale di Montegranaro proseguono, intanto, le vaccinazioni al personale sanitario. «L’obiettivo – fa sapere l’Av 4 – è di terminare tutte le categorie e gli operatori aventi diritto entro la fine di questa settimana, avviando le seconde dosi dai primi giorni di marzo, per concentrare il personale dedicato alla vaccinazione, dal 20 febbraio, sulla popolazione ultraottantenne». Duecento le dosi somministrate al giorno su un doppio ambulatorio, attivo dalle 9 alle 18, con in campo due medici, quattro infermieri e il personale amministrativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA