Rotatorie, parcheggi per bici, marciapiedi: per 21 Comuni in arrivo 4 milioni di euro. Ecco il quadro completo degli interventi in programma

Sabato 6 Novembre 2021 di Francesca Pasquali
Rotatorie, parcheggi per bici, marciapiedi: per 21 Comuni in arrivo 4 milioni di euro. Ecco il quadro completo degli interventi in programma

FERMO  - Marciapiedi, rotatorie, parcheggi per le bici, asfaltature. Li useranno così, i comuni del Fermano, i soldi della Regione. Ventuno quelli vincitori dei bandi per le strade comunali. Che si sono aggiudicati 2.051.632 euro, a cui si aggiungono 2.049.491 di compartecipazione.

 

«Oltre quattro milioni che mettiamo in circolazione e che renderanno le strade comunali più sicure e qualitativamente migliori anche ai fini commerciali e turistici», ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Francesco Baldelli, presentando gli interventi in Provincia. Baldelli ha chiesto ai sindaci di mettere subito a terra le risorse, per velocizzare l’apertura dei cantieri. 


Ventisei gli interventi che saranno realizzati. Con i fondi, Falerone (100mila euro), Montottone (87.500), Monte Vidon Corrado (84mila) e Ponzano di Fermo (81.310) costruiranno marciapiedi e passaggi pedonali rialzati, Pedaso (100mila euro) farà una rotatoria all’incrocio tra la Statale Adriatica e la Statale Val d’Aso. Smerillo (63mila euro) metterà in sicurezza la viabilità vicino all’ex stazione della Val di Tenna, Montelparo (68.950) la strada Crocifisso. Montefortino (37.849) realizzerà un attrezzaggio per biciclette nell’area di sosta Santa Lucia, Magliano di Tenna (64.400) ciclostazioni ecosostenibili in via Roma e via delle Prese. Rapagnano (100mila euro), Massa Fermana (91mila), Montegiorgio (100mila), Monsampietro Morico (91mila), Monte Urano (98mila), Montappone (99.400) e Monte Giberto (11.550) useranno i fondi regionali per il rifare la pavimentazione delle strade più dissestate. Doppio finanziamento per Fermo, Porto Sant’Elpidio, Monte Vidon Combatte, Campofilone e Altidona.

Il primo realizzerà un percorso ciclabile in via Falcone (100mila euro) e un cicloparcheggio in via Da Verrazzano, a Lido di Fermo (80mila euro). Il secondo rifarà il manto di alcune strade cittadine (100mila euro) e realizzerà un nodo intermodale con velostazione tra la stazione ferroviaria, il parcheggio pubblico e la Ciclovia Adriatica (80mila euro). Monte Vidon Combatte userà gli 81.510 euro per fare una pista ciclabile sul tracciato in disuso della strada del Molino e i 20.500 per l’attrezzaggio di un’area di sosta per biciclette. Campofilone rifarà la pavimentazione di una strada dissestata (98mila euro) e realizzerà una velostazione vicino a una fermata degli autobus (79.800 euro). Altidona costruirà una rotatoria all’incrocio tra via Colombo e via Vivaldi (72.218 euro) e una velostazione in piazza Verdi, a Marina di Altidona (61.600 euro). 


«Non potevano lasciare soli i comuni», ha spiegato Baldelli che ha definito quella fermana come «una delle province che ha avuta maggiori capacità di reattività». Ha parlato di «bella notizia che dà risposte a tanti piccoli comuni che non hanno finanziamenti propri», il consigliere regionale Andrea Putzu. Per il collega Marco Marinangeli, i fondi per le strade comunali sono «la dimostrazione di come la Regione si sta muovendo nella direzione del confronto, per dare risposte concrete ai territori».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA