Coltellata durante la lite in piazza, la Guardia di Finanza ha chiuso le indagini e denunciato un romeno

Sabato 20 Febbraio 2021
La Guardia di finanza in piazza dopo l'aggressione

FERMO -  Nel tardo pomeriggio di martedì scorso, in pieno centro storico di Fermo i finanzieri del comando provinciale di Fermo, impegnati nelle consuete attività di controllo economico del territorio con le unità cinofile a supporto, sono intervenuti su segnalazione di un passante per soccorrere una persona di nazionalità romena colpita da un fendente di un’arma da taglio.

 

La ricostruzione della vicenda, effettuata attraverso i racconti dei testimoni, ha messo in luce che si era svolta un’accesa discussione tra ragazzi che in precedenza avevano abusato di alcolici. Era così spuntato un coltello a serramanico. Fortunatamente, il colpo inferto si è fermato sulla mano della vittima, procurandogli una profonda ferita, ma senza ledere alcun organo vitale; il successivo arrivo del 118 ha permesso di soccorrere il ragazzo.

 

 

Le indagini dei finanzieri di Fermo hanno consentito, in appena 24 ore, di individuare, grazie a sopralluoghi e appostamenti, acquisizione di informazioni in un istituto scolastico di Fermo, visione di filmati di videosorveglianza e riconoscimenti fotografici, un pregiudicato di 21 anni, connazionale della vittima considerato autore dell’aggressione.

È stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Fermo per le lesioni provocate, con l’aggravante dell’uso dell’arma da taglio e il possesso di strumento atto ad offendere. Per la rapidità con cui è stato rintracciato il presunto colpevole, è stato anche possibile individuare e sequestrare il corpo del reato, un coltello a serramanico. Decisiva, per stessa ammissione dei militari, la collaborazione dei cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA