Chalet e ombrelloni, confermate le deroghe. Scatta il piano sicurezza in vista del clou dell'estate

Chalet e ombrelloni, confermate le deroghe. Scatta il piano sicurezza in vista del clou dell'estate
di Francesca Pasquali
3 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 07:05

FERMO - Al mare sì, ma con criterio. Perché è vero che il caldo è arrivato di botto, portandosi dietro la voglia della tintarella anticipata. E che di misure anticontagio, dall’altro ieri, ne sono rimaste ben poche. Ma è pure vero che il Covid continua a circolare e che le notizie che arrivano dal Portogallo sulla nuova variante che “buca” il vaccino agitano i sonni. Ma the show must go on. Già da settimane, le file di ombrelloni colorano le spiagge del Fermano. Ogni ombrellone deve garantire almeno dieci metri quadrati di superficie. Così ha stabilito la Regione, derogando alla normativa nazionale che ha riportato a sette metri quadrati e mezzo l’area tra ombrelloni. Come l’anno scorso, anche quest’estate i concessionari di Fermo potranno allargarsi sulle spiagge libere.

 
I particolari
La giunta ha approvato il rilascio di concessioni temporanee sui tratti di proprietà demaniale, «preservando e mantenendo la piena fruibilità delle stesse». Ogni deroga non potrà superare i dodici metri lineari. Va da sé che delle concessioni extra usufruiranno gli stabilimenti che confinano con le spiagge libere. Il discorso riguarda le spiagge di Lido Tre Archi, Casabianca, Lido di Fermo e Marina Palmense. La deroga si applica agli stabilimenti «che assicurino un distanziamento tra gli ombrelloni in modo da garantire una superficie di almeno dieci metri quadri per ogni ombrellone, al fine di favorire l’ampliamento delle zone d’ombra per prevenire gli assembramenti». Le concessioni temporanee potranno essere concesse «sulle spiagge libere confinanti con aree già oggetto di concessioni, nelle porzioni che si estendono attraverso l’estensione della superficie della concessione vigente, sulle spiagge libere confinanti con aree già oggetto di concessioni, nelle porzioni che si estendono dal limite a valle della fascia attrezzata per chioschi e servizi verso est». L’estate che, da calendario, comincerà martedì prossimo ha già risvegliato la voglia di mare. E sulle spiagge hanno fatto capolino i primi turisti. Fermo si prepara ad accoglierli e riapre gli uffici informativi, anche quest’anno gestiti dalla cooperativa Turismarche. Quello di Lido di Fermo, sul lungomare Fermano, ha aperto i battenti il 4 giugno e resterà operativo fino all’11 settembre (tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 19). Quello di Marina Palmense, nel box dei pescatori, sarà aperto dal 16 luglio al 28 agosto, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 (mercoledì chiuso). Quello di Lido Tre Archi (in una casetta a noleggio) sarà in funzione dal 30 giugno al 21 agosto (giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 19, dal 15 al 21 agosto tutti i giorni dalle 16 alle 19). Non solo costa, però. I turisti in visita al centro storico potranno rivolgersi all’ufficio informazioni del Terminal Dondero (dall’8 luglio al 28 agosto, tutti i giorni dalle 18.30 alle 21.30). Confermati a Turismarche anche l’informazione turistica in spiaggia (dal 23 luglio al 23 agosto) e la gestione del numero unico turistico (0734.343434).

© RIPRODUZIONE RISERVATA