Lavoro, movida e shopping. La ripartenza in tre mosse ora scommette sul Natale, aprono nuove attività

Lunedì 15 Novembre 2021 di Sonia Amaolo
Natale pre-Covid a Fermo: la piazza nel dicembre del 2019

FERMO - La ripartenza passa anche dal commercio. Almeno si spera. Continuano ad esempio a inaugurare attività a Porto Sant’Elpidio, un Comune che si sta dimostrando capace di attrarre imprenditori anche delle riviere vicine. L’esempio è il taglio del nastro di ieri in via dell’Industria, zona industriale sud. Lo storico panificio Verdecchia, cinquant’anni di attività alle spalle, ha trasferito l’attività primaria, il laboratorio artigianale con annesso negozio si è spostato da Porto San Giorgio a Porto Sant’Elpidio.

 
La scelta
La vecchia sede di via Aspromonte è diventata la nuova sede in via dell’Industria e sono 800 metri quadrati di locale per produrre e per vendere pane, pizze, dolci. L’impresa dà lavoro a 15 persone e impiega tutta la famiglia da mezzo secolo. Il sindaco Nazareno Franchellucci ieri ha partecipato al taglio del nastro insieme all’assessore al Commercio Patrizia Canzonetta e dice soddisfatto: «È un bel momento per la nostra città. Aprono nuove attività, anche diverse dalla calzatura, imprese che investono nella zona industriale, non solo a sud, anche a nord. Sono attività commerciali che mettono ancora più radici in questa città e investono anche sui dehors puntano a destagionalizzare per lavorare non solo d’estate ma dodici mesi l’anno».


L’origine
La famiglia Verdecchia risiede a Porto San Giorgio e lì mantiene sempre i due punti vendita in centro: in via Mazzini e in via Leopardi. Il panificio era stato aperto nell’ormai lontano 13 marzo 1972. Moglie e marito - Santino e Angela - si erano lanciati in questa nuova avventura e oggi il fondatore, 81enne, è in piena attività, ma al timone ci sono i tre figli. Ognuno dei quali cura un settore: Gianluca segue il comparto pane, Federica pensa al settore dei dolci e Simona cura l’aspetto amministrativo.


La distribuzione
Il pane viene prodotto per le grandi catene di supermercati tra Marche e Abruzzo, la zona industriale sud di Porto Sant’Elpidio è funzionale agli spostamenti necessari per le consegne, anche per la prossimità con il casello autostradale. La zona industriale sud di Porto Sant’Elpidio promette bene ma il centro non è da meno.


Le richieste
In Comune sono arrivate due richieste per installare dehors a sud e a nord di piazza Garibaldi, in prossimità di due attività ben radicate in via Battisti e in via Leopardi. Con nuovi spazi all’aperto Garage 58 e il ristorante Angelina ampliano l’offerta di servizi nelle vie dello shopping e della ristorazione. Si profila un bel Natale per il comparto mentre lo stesso primo cittadino pensa ai progetti per il 2022, con il via ai lavori per le scogliere («vero motore per ripartire») e l’apertura del polo all’ex Gigli, con i lavori anche al vicino mercato coperto.


La riviera
Molte le nuove attività anche a Porto San Giorgio, dove l’ultimo taglio del nastro è stato per l’apertura della pizzeria di Alessandro Mostrato - per tutti Maradona - che ha aperto “La pizza del Mara”. Con l’occasione lanciata anche l’idea di una mini Ztl in via Mazzini. Città che ora si prepara all’evento più importante prima del Natale, vale a dire la Fiera d’autunno prevista per domenica prossima.


Il capoluogo
E a Natale finisce in vetrina anche Fermo che scalda i motori per gli eventi in piazza del Popolo dopo lo stop per la pandemia dello scorso anno. Con la pista di ghiaccio e altre attrazioni di solito diventa un riferimento per i giovani del territorio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA