Metano, il valzer dei prezzi da zona a zona. Cardinali tiene duro: «Resistiamo fino a novembre»

Martedì 25 Gennaio 2022
Metano, il valzer dei prezzi da zona a zona. Cardinali tiene duro: «Resistiamo fino a novembre»

FERMO  - Da 0,999 centesimi a 2,599 euro. Nel Fermano, c’è più un euro e mezzo di differenza tra il prezzo più basso e quello più alto del metano. Una forbice amplissima i cui effetti si ripercuotono sul peso del portafoglio dopo il pieno. Gli stabilimenti più cari stanno a Monte Urano e a Fermo, in via Prosperi. Quello meno caro in assoluto a Salvano.

 

È dall’inizio dello scorso ottobre, quand’è cominciata la corsa al rialzo del metano, che lì il prezzo non è mai cambiato. Una strategia di mercato che ha pagato e che continua a pagare, con lunghe file per riempire il serbatoio e gente disposta a fare anche parecchi chilometri in più pur di risparmiare.


Gli automobilisti possono stare tranquilli. Perché, fino all’autunno, il prezzo non verrà ritoccato. «Cerchiamo di mantenere i prezzi stabili anche se, con l’aumento del costo dell’elettricità, sarà più difficile. Fino a novembre, a Salvano, non sono previsti aumenti. Speriamo di riuscirci», spiega Mauro Cardinali, titolare della stazione di rifornimento. Se ce la faranno, prosegue, è grazie ai contratti. Che non sono uguali in tutte le stazioni, ma che lì consentono di evitare rincari. Gli stessi che vengono ricalibrati ogni mese sulla base del venduto, cioè dei consumi. Una decisione, quella di mantenere il prezzo fisso, presa «per venire incontro alla gente, che ci è molto riconoscente e che ci ringrazia di continuo», dice Cardinali. L’altro motivo riguarda le auto e il risparmio che si ottiene dal comprarne una a metano. E che, se il prezzo del carburante andasse alle stelle, com’è già successo altrove, non avrebbe più tanto senso.

«Nelle Marche – prosegue l’imprenditore –, il metano l’abbiamo portato noi. Perciò, è stato del tutto naturale decidere di mantenere, per quanto possibile, i pressi fissi rispetto a prima dei rincari. Cercheremo di farlo anche da qui in avanti». E gli automobilisti apprezzano. Con lunghe file a Salvano, ma anche nella stazione di servizio di Lido di Fermo, sempre di Cardinali, dove, a fare metano, arrivano anche dal Maceratese. Gente che preferisce fare qualche chilometro in più, pur di tornare a casa col serbatoio pieno e il portafoglio meno leggero.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA