Ancora i lupi: sbranate altre tre pecore. Allarme in collina fra Fermo e Porto San Giorgio

Ancora i lupi: sbranate altre tre pecore. Allarme in collina fra Fermo e Porto San Giorgio
Ancora i lupi: sbranate altre tre pecore. Allarme in collina fra Fermo e Porto San Giorgio
di Serena Murri
2 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Settembre 2022, 04:15 - Ultimo aggiornamento: 19:21

FERMO - Allarme lupi. Dopo una serie di episodi che si sono verificati durante l’estate, fra le campagne e le colline di Porto San Giorgio e Fermo, è avvenuta l’ennesima conferma del passaggio di questi animali in zona. A farlo presente, come già avvenuto qualche settimana fa, il presidente interprovinciale di Federcaccia Stefano Artico, che ha ricevuto l’ennesima segnalazione del passaggio dei predatori.

Giusto qualche settimana fa, i lupi erano stati avvistati nella campagna sangiorgese, poi di nuovo a Fermo in zona Tirassegno: non è detto che non si tratti dello stesso branco. Una settimana fa, sui Sibillini, alcuni lupi hanno fatto razzia di animali di allevamento, aggredendo un bue femmina.

L’ultimo allarme in contrada Vallescura, a circa 1500 metri dalla zona in cui si trovano Protezione civile e Croce Azzurra. Il proprietario di tre pecore ha ritrovato i suoi esemplari sbranati dai lupi, due delle pecore sono state mangiate dai predatori mentre una è stata lasciata nel cortile dopo l’aggressione. Il proprietario ha subito allertato l’ufficio veterinario di competenza. Purtroppo non si può fare nulla nei confronti di esemplari altamente protetti e che si muovono sul territorio in cerca di prede con cui sfamarsi.

Per questo gli esperti consigliano di non lasciare gli animali in cortile e di fare molta attenzione anche ai cani. Giusto qualche giorno fa, a Moresco, un cane da caccia che il padrone stava addestrando è stato attaccato da un lupo: a salvarlo l’intervento del padrone con un bastone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA