Ingegneri gestionali, cresce la richiesta: «La nostra facoltà al passo con i tempi»

Domenica 26 Settembre 2021 di Chiara Morini
Un momento dell incontro organizzato dall Università

FERMO  - Piace l’ingegnere gestionale: la domanda di queste figure professionali è cresciuta del 110%. E non solo dopo laureati: i futuri ingegneri vengono già cercati durante l’ultimo periodo del loro percorso di studi.

 


I dati sono emersi durante il saluto alle matricole del corso di Ingegneria gestionale, svoltosi in via Brunforte, comunicati dal preside Dario Amodio. Una mattinata destinata all’accoglienza dei nuovi iscritti che è stata denominata “Ingegnosamente – Welcome day”, richiamando il carattere della facoltà. Gli studenti, con i lavori eseguiti all’esterno nelle scorse settimane, troveranno ambienti ancora più accoglienti. Lo ha ricordato il presidente dell’Euf, nonché sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro. «In questi anni abbiamo lavorato come Ente Universitario del Fermano – le parole del messaggio di benvenuto -. Ringrazio il Cda, la Fondazione Carifermo, la collaborazione con Univpm, per incrementare i corsi, per implementare la magistrale di Ingegneria gestionale, il nuovo corso di Logopedia che parte. Stiamo lavorando per la magistrale di Infermieristica, ricordo l’investimento di un milione per il laboratorio di ricerca Fermo Tech».

I lavori esterni, poi, come detto, fatti «in giardino per una migliore accoglienza che diventa una sorta di aula studio all’aperto. La vostra presenza è una forte spinta sociale nella nostra città, per cui sono aperto a idee e collaborazioni che potranno arrivare da voi». «L’Università cresce e dà lavoro – le parole del preside che ha portato il saluto del rettore Gregori -: gli ingegneri gestionali sono sempre più richiesti». Alla giornata erano stati presenti anche Archimede Forcellese, presidente Cucs Ingegneria Gestionale, Giampiero Macarri, presidente del corso in Infermieristica, Adoriano Santarelli, direttore del corso in Infermieristica, Giorgio Girotti Pucci, presidente della presidente della Fondazione Carifermo, Amedeo Grilli, presidente della Carifermo.


Al momento non si può dire quanti nuovi iscritti ci saranno a Ingegneria a Fermo poiché, per immatricolarsi, c’è tempo fino al 5 novembre, mentre già si sa che gli studenti di Logopedia, corso a numero chiuso, saranno 20. Quali studenti arriveranno a Fermo, ancora non è dato saperlo: si sta ancora procedendo alla compilazione delle graduatorie. Le matricole fin qui iscritte hanno poi appreso tutte le norme che regolano l’accesso, lezioni per i due terzi in presenza e un terzo online, e tutto il resto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA