L'estate è finita, già si pensa all'anno prossimo: telecamere e più vigili, giro di vite sulla costa

Giovedì 7 Ottobre 2021 di Serena Murri
L'estate è finita, già si pensa all'anno prossimo: telecamere e più vigili, giro di vite sulla costa

FERMO  - Estate nel cassetto, ma già si pensa all’anno prossimo. Siglati in Prefettura due distinti protocolli d’intesa, con i Comuni di Pedaso e di Campofilone, per l’utilizzo dei finanziamenti rientranti nel progetto “Spiagge sicure” istituito per la realizzazione di iniziative di prevenzione e di contrasto verso abusivismo commerciale e di contraffazione.

 


Il documento - che si inserisce nel quadro generale della “Sicurezza urbana e partecipata” – è parte del complessivo procedimento grazie al quale viene consentito l’accesso e l’utilizzo dei Comuni delle somme stanziate in loro favore, da impiegare nel corso del prossimo anno, grazie al fondo per la sicurezza urbana. Le proposte presentate dai Comuni che hanno ottenuto il finanziamento sulla base dei criteri stabiliti a livello ministeriale mirano anche a implementare con l’ausilio del corpo di polizia locale una serie di iniziative volte da una parte a prevenire e contrastare l’abusivismo commerciale e la vendita di prodotti contraffatti durante la stagione estiva, dall’altro a fornire ai fruitori della costa fermana concrete soluzioni per poter godere in sicurezza la permanenza sulla costa.


In particolare, come fa sapere la Prefettura, le somme disponibili saranno impiegate sia per l’implementazione delle infrastrutture (impianti di videosorveglianza e di rilevamento dei transiti oltre agli interventi per migliorare l’illuminazione della zona costiera), sia per il potenziamento della polizia locale con nuove assunzioni o anche mediante l’acquisto di nuovi mezzi di servizio. Inoltre, sulla base del protocollo, firmato dal prefetto Vincenza Filippi e dai rappresentati degli enti locali interessati (i sindaci di Pedaso e Altidona sono Vincenzo Berdini e Giuliana Porrà), il processo di attuazione delle proposte approvate sarà monitorato in maniera costante.


Il monitoraggio avverrà attraverso report mensili da parte degli enti locali all’Ufficio del governo in vista della piena realizzazione delle iniziative programmate in tempo utile per la prossima stagione turistica.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA