Profughi, nelle classi del Fermano già 24 alunni dall'Ucraina. E la Don Celso organizza i corsi di volley

Profughi, nelle classi del Fermano già 24 alunni dall'Ucraina. E la Don Celso organizza i corsi di volley
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Marzo 2022, 07:20

FERMO - Arrivano i primi dati sui numeri e l’organizzazione della macchina dell’accoglienza per i piccoli profughi. In provincia di Fermo, ad esempio, finora sono 24 gli alunni provenienti dall’Ucraina che sono stati iscritti nelle scuole della provincia. In particolare 12 a Fermo, 9 a Petritoli, 2 a Monterubbiano e uno a Porto San Giorgio. Nella speranza che possano tornare presto a casa.

E nel mezzo di una crisi umanitaria senza precedenti, quando già numerose sono le iniziative messe in atto dal Comune di Fermo e dalla Regione Marche, scende in campo anche la Don Celso Pallavolo, sensibile da sempre alle tematiche dell’accoglienza e dell’inclusione nel settore giovanile.

«La società sportiva - come si legge in una nota - raccoglie l’invito della Federazione Italiana Pallavolo a facilitare lo svolgimento dell’attività del volley da parte dei bambini e dei giovani ucraini che scappano dalla guerra». Il suo presidente, Sergio Raccichini, dichiara di voler mettere a disposizione le competenze ludiche e sportive della propria società, offrendo corsi gratuiti di pallavolo a tutti i bambini e ai ragazzi ucraini rifugiatisi nel nostro territorio, presso la palestra Coni di Fermo. Con questa iniziativa, in collaborazione con la Fipav, la società Don Celso desidera fornire un piccolo aiuto a questi bambini , affinché le loro “ferite di guerra” possano essere curate dando vita ad una normalità fatta anche dal gioco, dallo stare insieme. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA