Ubriaco alla guida manda in tilt l’etilometro, il tasso di alcol nel sangue superiore di otto volte al consentito

Giovedì 20 Gennaio 2022 di Pierpaolo Pierleoni
Ubriaco alla guida manda in tilt l etilometro, il tasso di alcol nel sangue superiore di otto volte al consentito

FERMO - Ha “sballato” l’etilometro, facendo registrare un tasso alcolico addirittura 8 volte superiore al massimo consentito dalla legge, un quarantenne sorpreso dalla polizia a Fermo nella serata di martedì. E pensare che in un primo momento l’uomo se l’era persino cavata ed era stato ammonito dagli agenti, ma la raccomandazione di non mettersi alla guida è rimasta inascoltata. La Volante è infatti intervenuta a Fermo, dopo una segnalazione alla sala operativa, riguardante un’utilitaria che stava effettuando manovre pericolose. L’equipaggio è arrivato nella zona indicata ed ha trovato la vettura segnalata regolarmente parcheggiata. Nei paraggi, un uomo sui 40 anni, identificato dalle forze dell’ordine.

 

 
Le condizioni
Il soggetto è parso subito visibilmente ubriaco, non riusciva a parlare e si muoveva in modo goffo, ha farfugliato alcune frasi incomprensibili e assicurato che si trovasse lì per una passeggiata e che sarebbe rientrato poco dopo in casa. I poliziotti lo hanno invitato a non mettersi alla guida in quelle condizioni ed hanno ripreso il normale pattugliamento solo quando il quarantenne si è allontanato a piedi. Ma poche centinaia di metri più avanti, ad un posto di controllo, gli operatori della polizia si sono visti passare davanti la stessa auto, con l’ubriaco al volante. Inevitabile il fermo e l’accompagnamento in ospedale per eventuali cure e per i controlli del caso. Le analisi hanno evidenziato un tasso alcolemico da record. E’ scattata quindi la denuncia alla Procura della Repubblica per il reato di guida in stato di ebbrezza. Ritirata la patente, con taglio di 10 punti come da normativa. L’uomo ha completato l’opera guadagnandosi una multa perché sfornito di mascherina di protezione ed un’altra per il mancato uso delle cinture di sicurezza. Evitato il sequestro dell’auto solo perchè di proprietà di un’altra persona, che è andato a recuperare il veicolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA