Truffe sul web, ormai è un’epidemia: ecco le proposte che possono nascondere guai

Truffe sul web, ormai è un epidemia: ecco le proposte che possono nascondere guai
Truffe sul web, ormai è un’epidemia: ecco le proposte che possono nascondere guai
di PIerpaolo Pierleoni
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Giugno 2022, 04:45 - Ultimo aggiornamento: 19:05

FERMO Dagli acquisti fasulli alle operazioni su carte di credito al contrario, quando si crede di ricevere una somma e invece si finisce per pagarla. Le truffe online sono ormai un abituale banco di prova per le forze dell’ordine. In buona parte dei casi, la dimestichezza di carabinieri e poliziotti con gli stratagemmi dei truffatori e le tracce relativamente semplici da ritrovare sul web e sui tabulati telefonici, consentono di individuare gli autori dei raggiri, ma non è altrettanto semplice recuperare il maltolto.


Le occasioni imperdibili sono il più classico dei copioni. Annunci così convenienti, a prezzi ampiamente sotto i livelli di mercato, che ingolosiscono e fanno pensare di aver avuto un colpo di fortuna. Ma una volta pagata la somma pattuita per vedersi recapitare il prodotto a prezzi stracciati, l’annuncio online magicamente sparisce ed il recapito telefonico del venditore viene disattivato.

Se questo è lo scenario standard della truffa online, sempre più frequente è diventato il caso inverso, quello cioè in cui si mette in vendita su qualche piattaforma web un articolo e si trova un sedicente compratore, pronto a confezionare la fregatura. In questi casi, qualcuno risponde all’annuncio, mostra interesse all’acquisto, in genere non mercanteggia ed accetta di buon grado la somma richiesta. Poi è proprio il compratore a prendere le redini. Invita il venditore a seguire le sue indicazioni attraverso uno sportello Atm o Postepay, così il malcapitato, pensando di farsi accreditare l’importo sul suo conto, finisce invece a versarlo al truffatore e se ne rende conto quando ormai l’operazione è ultimata. 
L’attenzione
Il consiglio che le forze di pubbliche sicurezza rinnovano ad ogni occasione è quello di prestare la massima diffidenza, sia ad annunci troppo convenienti e per questo sospetti, sia ad effettuare operazioni bancarie di qualsiasi tipo, se non si ha dimestichezza e non si conosce l’interlocutore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA