Tre Archi di nuovo al setaccio dei carabinieri: spuntano droga e un coltello, il pusher in manette

Tre Archi di nuovo al setaccio dei carabinieri: spuntano droga e un coltello, il pusher in manette
di Pierpaolo Pierleoni
2 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Marzo 2022, 08:35

FERMO - Ancora controlli a tappeto a Lido Tre Archi da parte dei carabinieri, e tra le persone perquisite spuntano droga ed un coltello. I militari della compagnia di Fermo, sotto il coordinamento del comandante Nicola Gismondi, hanno presidiato in orario pomeridiano il quartiere costiero, con particolare attenzione alla prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti. In campo le pattuglie della stazione di Porto San Giorgio, del radiomobile e della sezione operativa.

 
Il bilancio
Controllati ed identificati 15 stranieri, tutti con dimora nella zona e risultati senza occupazione. Particolarmente nervoso uno di loro, che ha fatto di tutto per evitare il controllo, si è rivoltato contro i carabinieri, aggredendoli con spintoni e calci, per riuscire a liberarsi e darsi alla fuga. Ma il tentativo non è riuscito e gli uomini dell’Arma sono riusciti a bloccarlo ed a perquisirlo. Addosso all’extracomunitario c’era un modesto quantitativo di eroina, ma anche un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 14 centimetri ed una somma di 500 euro in contanti. Tenuto conto che il giovane risulta nullafacente e visto il possesso di droga, per le forze dell’ordine non ci sono molti dubbi che quel denaro abbia provenienza illecita. Sostanza, arma e soldi sono stati tutti messi sotto sequestro. Lo straniero è stato arrestato e portato in caserma, poi accompagnato a casa, dove è rimasto in regime di arresti domiciliari.


Il tribunale
Ieri mattina il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Fermo, in udienza di convalida, ha condiviso le richieste dell’Arma e disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel territorio di Fermo. Il monitoraggio dell’area costiere, in particolare Lido Tre Archi, che resta la zona più problematica e quindi più presidiata dalle divise, prosegue quotidianamente. Un quartiere che vuole scrollarsi di dosso la sua cattiva fama e dove da tempo, come abbiamo riferito anche ieri, continuano gli investimenti per migliorare le infrastrutture e i servizi. L’ultimo cantiere è quello per sistemare il lungomare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA