Fermo, Tre Archi è una polveriera: blitz in forze nei covi di clandestini

Sabato 14 Dicembre 2019
Fermo, Tre Archi è una polveriera: blitz in forze nei covi di clandestini

FERMO - Trenta e più uomini tra agenti e militari in divisa e in borghese sono entrati in azione ieri pomeriggio a Lido Tre Archi nelle vie più calde, le più monitorate dalle forze dell’ordine. Questura e Arma insieme, battaglione dei Carabinieri e reparto mobile della Polizia di Stato. Uomini e mezzi nelle vie Mattarella, Tobagi, Marilungo, Paleotti, Moro, Segni, Bachelet, in largo Saragat. Spiegamento di forze con dirigenti di polizia e militari dell’arma, ispettori, marescialli, appuntati reagiscono agli ultimi fatti di sangue che si sono registrati tra Lido Tre Archi e a Porto Sant’Elpidio nei giorni scorsi. 

LEGGI ANCHE:
Civitanova, blitz all'hotel e vecchia casa diventati rifugio di clandestini

Pusher clandestini nella casa occupata

Tra le seconde case di vacanzieri del Nord, in riviera solo d’estate, ce ne sono alcune prese ripetutamente di mira da gruppi d’immigrati irregolari. Sono frequenti i blitz, gli sgomberi ma puntuali tornano le occupazioni. Proprio lì sono andati a infierire ieri agenti e militari con le unità mobili nel servizio di ordine pubblico e sicurezza, che interviene quando le esigenze lo richiedono. Dispiegamento di uomini e mezzi senza precedenti. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA