Stop all'alcol nei minimarket di Tre Archi, scattano le prime multe dopo l'ordinanza del sindaco

Venerdì 22 Maggio 2020
FERMO - Blitz delle forze dell’ordine a Lido Tre Archi, controlli negli appartamenti occupati in via Tobagi e in via Mattarella e nei minimarket di via Aldo Moro, multe, denunce e un clandestino da accompagnare al centro per il rimpatrio. Il quartiere fermano è sorvegliato speciale. Il grosso dell’operazione è stato mercoledì pomeriggio con l’intervento della squadra mobile con la polizia amministrativa, la volante, la scientifica, il reparto prevenzione crimine di Pescara e l’unità cinofila della finanza. Fermate e identificate parecchie persone nei posti di blocco, anche per gli assembramenti. Un minimarket che vende alimenti e bevande al dettaglio è stato ispezionato.

Sul posto il dirigente della divisione di polizia amministrativa con il personale specializzato dell’Asur. Sono risultate anomalie gestionali e documentali che determineranno pesanti conseguenze di carattere amministrativo pecuniario. L’ordinanza del sindaco Paolo Calcinaro in vigore fino a settembre vieta vendita e consumo di alcolici e superalcolici e di conseguenza è scattata la multa per un esercente che continuava a vendere alcol. L’Asur ha trovato delle irregolarità anche sulla conservazione degli alimenti ed è scattata anche lì la sanzione. Tutto è scattato dopo che è stato fermato un uomo appena uscito dal negozio con due bottiglie di birra in mano. Il negoziante che le aveva appena vendute è stato segnalato all’autorità giudiziaria. Subito sono stati tolti tutti gli alcolici in vendita.  © RIPRODUZIONE RISERVATA