Tari 2022 ridotta a chi ha un figlio all’università: ecco come fare per aver diritto all'agevolazione

Venerdì 21 Gennaio 2022
Tari 2022 ridotta a chi ha un figlio all università: ecco come fare per aver diritto all'agevolazione

FERMO  - In epoca Covid il Comune di Fermo erogherà un contributo per il pagamento della Tari 2022 destinato alle famiglie con figli iscritti a corsi universitari o, e questa è la novità, post diploma ITS (Istruzione Tecnica Superiore)/IFTS (Istruzione Formazione Tecnica Superiore) e dimoranti al di fuori del Comune di residenza. E’ stato infatti pubblicato sulla home page del sito comunale www.comune.fermo.it l’avviso e la domanda da inoltrare per accedere a un contributo economico.

 

«Un altro segno importante verso la comunità fermana – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro – una misura che abbiamo voluto introdurre già negli scorsi anni ed ora è ancor più importante e che in questo nuovo bando comprende studenti fuori sede non solo universitari ma anche che frequentano corsi post diploma dell’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore”.


«Si tratta di un reale e concreto sostegno economico alle famiglie - ha detto l’assessore al bilancio Alberto Scarfini – un contributo che assume una grande importanza soprattutto in questo particolare momento storico che stiamo vivendo e che vede come novità anche gli studenti post diploma di corsi ITS, un aiuto vero e proprio ai nuclei familiari che hanno figli studenti universitari fuori sede che possono usufruire di uno sconto sulla Tari».

Possono partecipare al bando tutti i residenti nel Comune di Fermo in possesso dei seguenti requisiti alla data della presentazione della domanda: siano intestatari di una utenza Tari; essere in regola con i versamenti della Tari fino all’anno 2021. Inoltre abbiano uno o più figli iscritti a: corso universitario di laurea (ad esclusione di scuole di specializzazione, master post laurea ecc.) ; corso post diploma I.T.S. (Istruzione Tecnica Superiore) oppure corso I.F.T.S. (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore); il figlio sia iscritto ad uno dei corsi sopra indicati e dimori nella località, sede di studi, ubicata al di fuori del Comune di Fermo; il figlio sia titolare di un contratto di locazione/comodato nella città sede degli studi regolarmente registrato e valido per almeno sei mesi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA