Pusher preso dopo l'inseguimento in centro, aveva la marijuana anche nelle mutande

Mercoledì 1 Settembre 2021
Pusher preso dopo l'inseguimento in centro, aveva la marijuana anche nelle mutande

FERMO - La polizia ha fermato uno spacciatore di droga nei pressi del centro storico. La sostanza stupefacente era pronta per essere smerciata: sequestrati i proventi dello spaccio, la droga e i soldi. Nella tarda sera di ieri, poco prima della mezzanotte, i poliziotti della squadra Volante hanno notato un gruppo di tre giovani che confabulavano in un luogo defilato nei pressi del centro cittadino.

 

Dopo pochi istanti i componenti del gruppetto si sono accorti della presenza dell’autovettura della polizia di Stato e si sono allontanati a passo spedito, uno in una direzione mentre due da un’altra parte.

L’inseguimento

L’equipaggio della Volante si è messo all’inseguimento di uno dei tre raggiungendolo e fermandolo poco distante mentre ha diramato le ricerche degli altri due fuggitivi ad altro personale della Questura in servizio nella zona che è riuscito ad intercettarli. Il primo giovane fermato è stato sottoposto a controllo e nel portafogli è stata trovata una quantità di poco inferiore a 5 grammi netti di sostanza stupefacente che la polizia scientifica ha individuato essere hashish oltre alla somma di circa 300 euro in banconote di piccolo taglio quasi certamente provento dello spaccio in quanto il proprietario, che non svolge alcuna attività lavorativa, non è stato in grado di giustificarne il possesso. Dalla biancheria intima indossata, dove l’aveva occultata, il giovane ha estratto un’altra confezione di droga del peso netto di 6 grammi risultata essere marijuana. È stati denunciato. Addosso agli altri due coetanei, presumibilmente gli acquirenti, non sono stati trovate dosi di droga. La domanda di ogni tipo di prodotto, anche di sostanze stupefacenti, genera l’offerta ma se quest’ultima può, come anche recentemente rilevato, comportare per gli acquirenti il rischio di essere scoperti dalle forze di polizia con la merce illegale già pagata e quindi di perdere sia la dose di droga che i soldi spesi, è indispensabile modificare le modalità di approvvigionamento.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA