Scatta la caccia ai grossisti della droga: controlli al casello dell'autostrada A14

Martedì 15 Settembre 2020 di Sonia Amaolo
Fermo, scatta la caccia ai grossisti della droga: controlli al casello dell'autostrada A14

FERMO - Non allenta la morsa dei controlli sul traffico di droga. La Guardia di finanza setaccia strade e giardini a Lido Tre Archi con blitz repentini e interventi mirati su segnalazione dei residenti che si affidano alle divise. Intanto vanno avanti le indagini incrociate di carabinieri e polizia.

Si analizzano gli ultimi dati, gli arresti e gli sgomberi di appartamenti che in qualche caso erano stati trasformati in bunker della droga. L’attenzione delle divise si concentra sul modus operandi della criminalità.
 
Dato per assodato che la maggior parte degli stupefacenti sequestrati nelle ultime settimane nel Fermano hanno come destinatari consumatori della zona, le forze dell’ordine tengono monitorata, con frequenti posti di blocco la statale a sud di Porto Sant’Elpidio, la zona del casello autostradale, questo indica un’attenzione particolare nei confronti di soggetti schedati e ai loro spostamenti. L’autostrada facilita gli spostamenti e le modalità per nascondere e trasportare sono tante. Questa è anche la ragione per la quale si è attivato il nuovo sistema sincronizzato di telecamere collegate alle sedi di carabinieri e polizia per interventi repentini.
La foto
Sono le indagini a dare la fotografia di quanto accade tutti i giorni. Nell’ultimo anno alcuni arresti hanno definito una linea, si sono scoperti collegamenti tra persone nate e cresciute nel Fermano e nuovi arrivi tra Paesi dell’Est e Nord Africa. I corrieri reclutati sono sempre più giovani e le ricompense sono in denaro, in oggetti di valore, automobili, e ospitalità. E’ difficile capire quanta organizzazione ci sia dietro a questi movimenti e quanta improvvisazione ma gli arresti di alcuni personaggi della Campania ultimamente fa supporre che una forma di collaborazione ci sia. E se sodalizi criminali sono stati disarticolati con le operazioni dei carabinieri e gli arresti a tappeto degli ultimi anni, da Casa Transilvania alle Bestie Nere, all’elpidiense in Maserati, adesso è da mettere a fuoco chi è al timone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA