Fermo, sospeso per aver saltato l'esercitazione antincendio. Ma l'allarme non si sentiva: vinto il ricorso

Sabato 8 Febbraio 2020
Fermo, sospeso per aver saltato l'esercitazione antincendio. Ma l'allarme non si sentiva: vinto il ricorso

FERMO - Lo avevano sospeso e sanzionato per non aver partecipato alla prova di evacuazione. Ma il giudice del lavoro gli ha dato pienamente ragione, ha annullato il provvedimento e condannato l’Agenzia delle entrate al pagamento delle spese legali. Si è conclusa così, al tribunale di Fermo, la causa intentata da un funzionario dell’agenzia, che ha impugnato la scelta della direzione regionale. Due giorni di sospensione dal lavoro, con privazione della retribuzione, per l’assenza ingiustificata alla prova antincendio. 

LEGGI ANCHE:
Movimenti strani nella casa vacanze, ci sono due clandestini con la cocaina. Saranno espulsi

Shopping con le banconote false da 100 euro: due arrestati. Ne hanno spacciate almeno cinque

Tutto accade nel settembre 2018. Sono da poco passate le 14, il funzionario è in servizio, è terminato l’orario di accesso al pubblico. Scatta la prova di evacuazione e tutto il personale si proietta fuori dall’edificio. Ma all’appello del responsabile del servizio di protezione e prevenzione, mancano due persone. Una, segretaria del direttore, viene giustificata da quest’ultimo, che si trovava in altra sede, il funzionario viene invece ritenuto assente ingiustificato e scatta la sanzione. Ma lui non si dà per vinto. In tribunale fornisce la sua versione dei fatti. La prova antincendio è stata effettuata senza che scattasse la sirena d’allarme, attraverso un avviso al microfono che peraltro avrebbe avuto un segnale irregolare, tanto che la comunicazione è risultata disturbata. Al momento in cui è partito l’avviso di evacuazione, il dipendente si trovava nel locale dell’archivio, sprovvisto di segnalatori acustici di allarme. Non ha sentito nulla. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA