Dal sisma alla pandemia: i vigili del fuoco volontari fanno il punto dal prefetto Filippi

Venerdì 22 Aprile 2022
Dal sisma alla pandemia: i vigili del fuoco volontarifanno il punto dal prefetto Filippi

FERMO - Il prefetto Vincenza Filippi ha incontrato il coordinatore regionale dell’Associazione nazionale vigili del fuoco volontari Samuele Santarelli. L’incontro è stato occasione utile per sottolineare la collaborazione da parte dei componenti della sezione di Fermo dell’Associazione; in particolare i volontari, nei mesi scorsi, hanno avuto un ruolo fondamentale nel contesto dell’emergenza pandemica intervenendo spesso per la sanificazione di strutture comunali del Fermano, ospedali e caserme come ad esempio la direzione regionale della Guardia di finanza, l’autorità portuale di Ancona, la Guardia di finanza marittima di San Benedetto, il comando provinciale dei carabinieri di Fermo, la Questura di Ancona e il Tribunale di Fermo.

 

I vari interventi hanno dimostrato la disponibilità dell’organizzazione per il territorio nel momento del bisogno. Diverse sono le forme di collaborazione messe in campo, fra queste quella attuata con il Comune di Grottazzolina per la realizzazione di un campo di addestramento per la ricerca sotto le macerie, che offre anche la possibilità di vari altri addestramenti con corsi ad hoc. L’Associazione, oltre a svolgere azioni di Protezione civile contro gli incendi e di prevenzione nelle manifestazione pubbliche, facendo sì che sia rispettato il piano di sicurezza per la tutela e la salvaguardia dei cittadini, ha svolto il proprio servizio anche in occasione dei terremoti del Centro Italia nel 2016, e anche all’estero per il terremoto che ha colpito l’Albania nel 2019, con la partecipazione in tal caso anche di una squadra di volontari del Fermano.

Concreto il contributo fornito alla stessa Prefettura di Fermo, dimostrato mettendo in contatto con l’Ufficio del Governo alcuni volontari disponibili a fornire supporto per le attività amministrative degli uffici della Prefettura maggiormente gravati nello svolgimento della propria attività quotidiana, ciò sulla base di una convenzione firmata alla presenza del coordinatore regionale e del responsabile regionale per la Ccmunicazione in emergenza dell’Associazione Alex Marè.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA