Separazioni, liti e vessazioni: quando le violenze in famiglia si susseguono. Ecco l'escalation degli ultimi giorni

Sabato 2 Ottobre 2021
Seperazioni, liti e vessazioni: quando le violenze in famiglia si sussegono. Ecco cosa è successo negli ultimi giorni

FERMO  - La polizia fermana è dovuta negli scorsi giorni intervenire per tre casi di violenza in famiglia. 

 
Nel primo caso gli agenti sono stati chiamati per riportare la pace durante una separazione giudiziale. Secondo il racconto fatto da una donna il marito, poco più che trentenne, aveva messo in atto una serie di comportamenti aggressivi, di umiliazione, nei confronti della moglie e dei figli minorenni senza rispettare né la loro libertà né le prescrizioni previste dal Tribunale. La donna ne timore per la propria incolumità fisica e costretta alle angherie dell’uomo e dal suo senso di dominio ha quindi chiesto aiuto alla polizia. Il questore per la salvaguardia della serenità della donna e dei suoi figli ha quindi avviato un procedimento di ammonimento nei confronti del giovane marito.


Altro ammonimento da parte della polizia nei confronti di un uomo che, non accettando di essere lasciato dalla compagna, aveva iniziato a mettere in atto una serie di comportamenti vessatori sperando inutilmente, in tal modo, di ricostruire un rapporto. Molte le telefonate e i messaggi sul cellulare ad ogni ora del giorno e della notte, post sui social, alcuni appostamenti sotto casa tipici dello stalker.


L’ultimo caso è ancora più drammatico e riguarda l’intervento di una pattuglia della polizia per un violento alterco in ambito familiare. Anche in questo caso protagonista un uomo, di circa 35 anni, che nell’occasione si era scagliato con violenza contro la moglie, altri familiari presenti in quel momento nella loro abitazione, danneggiando mobili e provocando una lieve lesione ad una delle donne. Pare non fosse la prima volta di un simile comportamento ma questa volta l’escalation di violenza era stata ancora maggiore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA