Fermo, fra povertà e degrado
Due senzatetto nelle roulotte

Roulotte e camper lungo la strada a Fermo
Roulotte e camper lungo la strada a Fermo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 2 Marzo 2016, 08:53

FERMO - Una storia di povertà e degrado, figlia dei tempi. Ma anche di particolare attenzione verso chi arranca e non ce la fa. Quelle vecchie roulotte e quei camper parcheggiati sul ciglio della strada, a due passi da caserma dei carabinieri, piscina e supermercato Sì, stridono con l’immagine quasi sempre linda e ordinata e pulita di Fermo.

“Ormai - dice un residente della zona - lo scambiano con un accampamento di nomadi. Vi pare possibile?”. Ieri i camper parcheggiati erano due e tre le roulotte. I camper sono in regola, assicurati e funzionanti, ma insieme alle vecchie roulotte finiscono per formare una sorta di accampamento abusivo. Nei giorni scorsi ce n’era anche un altro, la polizia locale, che tiene d’occhio la zona, ha convinto il proprietario a parcheggiarlo altrove.

I problemi maggiori riguardano le roulotte, visto che due sono tre sono abitate. In una c’è un fermano da tempo seguito dai Servizi sociali, negli anni scorsi costretto per motivi di igiene ad abbandonare l’abitazione nella zona di Piazzetta, dove avevano trovato rifugio decine e decine di piccioni. Da quel momento vive lì, nella roulotte, accanto ne ha anche un’altra. “C’era anche la possibilità - ricordano in municipio - di sistemarlo in un altro alloggio ma non c’è stato nulla da fare. Non vuole”.

Nel frattempo la comunità dei senzatetto è raddoppiata, visto che un’altra roulotte funge da casa improvvisata per una persona che qui ha trovato rifugio. Proviene da Porto San Giorgio, anche la sua presenza è stata segnalata ai Servizi sociali. “In Comune - dicono i residenti - nessuno si muove. Capiamo tutto, capiamo il disagio, ma non si possono trovare soluzioni alternative?”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA