Il regolamento di conti tra stranieri finisce a coltellate: un ferito grave, ha rischiato di morire dissanguato

Sabato 1 Febbraio 2020
Fermo, il regolamento di conti tra stranieri finisce accoltellato: un ferito grave, ha rischiato di morire dissanguato

FERMO - E’ ricoverato all’ospedale di Fermo in prognosi riservata. La sua vita è salva per questione di istanti, ancora qualche minuto e sarebbe morto dissanguato. E’ uno dei protagonisti di una furibonda rissa tra due gruppi di magrebini scatenatasi ieri notte nelle campagne di Torre di Palme. Lo scontro all’interno di un casolare, dove alcuni giovani si sono confrontati in una colluttazione che poteva avere conseguenze tragiche. Secondo una prima ricostruzione della questura di Fermo, un gruppetto di nordafricani si trovava già all’interno del casale di campagna e un altro li ha raggiunti. 

LEGGI ANCHE:
San Benedetto, inseguimento in centro: malviventi in fuga e colpi di pistola

Colpi di fucili a pompa e banditi incappucciati in fuga sull'auto senza targa: rapina choc al portavalori delle poste

Lo scontro è stato di rara violenza, dai pugni e calci si è rapidamente passati ai coltelli e altri oggetti atti ad offendere. I giovani, tutti di età inferiore ai 30 anni, si sono colpiti e inseguiti per tutta la zona. A terra è rimasto un ragazzo, ferito con un’arma da taglio a una coscia. Il fendente gli ha reciso l’arteria femorale provocando una copiosa perdita di sangue. Sul posto, oltre ai poliziotti, sono arrivati i soccorritori della Croce azzurra di Porto San Giorgio con ambulanze e automedica, per farsi carico dei feriti. Lo hanno trovato in un lago di sangue. Sul luogo del brutale scontro si sono trattenuti per ore gli agenti della squadra mobile e il personale della scientifica.I protagonisti della rissa, residenti nel Fermano, sono stati identificati e ascoltati dagli inquirenti, anche se si ritiene plausibile che qualcuno di loro possa essersi dileguato dopo la colluttazione. Perchè quell’escalation di violenza? Un regolamento di conti tra gruppi rivali? Una questione legata al traffico di stupefacenti? Uno scontro per il controllo del territorio?

Ultimo aggiornamento: 16:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA