Fermo, il regolamento di conti finisce
a coltellate in mezzo agli ombrelloni

Martedì 6 Agosto 2019
Fermo, il regolamento di conti finisce a coltellate in mezzo agli ombrelloni

FERMO - Regolamento di conti tra due marocchini e spunta un coltello sul lungomare ieri intorno alle 16, uno dei due infierisce a colpi d’arma bianca contro l’avversario ed è un fuggi-fuggi generale tra sdraio, ombrelloni e bambini che giocano a pallone. Qualcuno telefona al 112, arrivano due pattuglie dei carabinieri, sul posto anche il comandante.

Notte di paura sulla Flaminia: lite per una scommessa finisce a coltellate

I militari, nonostante il tempestivo intervento, non sono riusciti a trovare il coltello né i due litiganti. E’ successo tutto in una manciata di minuti, uno dei due ha percorso il lungomare con il braccio sanguinante. Dietro di lui camminavano una donna e una bambina, forse moglie e figlia adolescente. Il ferito si è diretto a sud e nel camminare a passo svelto parlava a voce alta, era su di giri. I carabinieri sono rimasti parecchio tempo sul posto a prendere testimonianze, a trovare riscontri, se ne sono andati intorno alle 18. Il concessionario di spiaggia, come i bagnanti, ha assistito in parte alla scena, riferisce di aver visto due uomini di colore litigare in strada, «è successo tutto in pochi secondi» fa sapere. «Abbiamo visto quei due e poi il sangue, non ci abbiamo capito granché» aggiunge un’anziana che non si scompone mentre prende il sole, seduta sul prato di fronte alla spiaggia. 

Ultimo aggiornamento: 7 Agosto, 10:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA