Fermo, la puzza di gas è insopportabile ma la fuga non si trova: ansia tra i residenti

Lunedì 28 Ottobre 2019
Fermo, la puzza di gas è insopportabile ma la fuga non si trova: ansia tra i residenti

FERMO - Preoccupa, e non poco, i residenti di Lido Tre Archi il forte odore di gas metano che si sente da quattro settimane a questa parte tutti i giorni mattina e sera. Dalle cinque, le sei di mattina fino alle nove, le dieci e poi la sera dalle 18 alle 22 a volte fino a mezzanotte. Numerose le segnalazioni dei residenti ai Vigili del fuoco e diversi sono stati in questi giorni i controlli sui contatori da parte del tecnico della Solgas per verificare che non ci fosse qualcosa di preoccupante. 

Cartoceto, schianto tra auto e contro la colonnina del gas: una ferita grave, due bimbi all'ospedale

Fermo, la puzza di gas spaventa un intero quartiere: arrivano i vigili del fuoco


Purtroppo non è stato trovato niente di concreto, ne è stato informato il sindaco e l’assessore all’ambiente ma nessuno sa spiegare ancora il perché della puzza. Finché venerdì sera c’è stato l’intervento del tecnico dell’Arpam che ha ascoltato diverse persone del posto e ha preso appunti, con la promessa di controllare una questione per niente chiara e che rimanda agli impianti della Edison in contrada San Marco alle Paludi. 
Perché a detta dei residenti di Lido Tre Archi sarebbe quella l’origine del cattivo odore. Tanti ricordano che gli stessi odori si sentivano con frequenza a cavallo tra gli anni ottanta e novanta, poi però più nulla. Tutto sembrava sistemato e quest’estate non si è mai sentita una puzza, finché da un mese ormai si è costretti a fare i conti con un tanfo che fa saltare sull’attenti per diversi motivi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA