Freno agli incidenti, gli studenti mappano i punti più a rischio delle strade. Intesa fra Montani e Prefettura

Lunedì 26 Luglio 2021 di Nicola Baldi
Freno agli incidenti, gli studenti mappano i punti più a rischio delle strade. Intesa fra Montani e Prefettura

FERMO - In Prefettura, alla presenza del prefetto Vincenza Filippi, presentazione del portale informatico realizzato da due studenti del Montani su impulso del gruppo di lavoro costituito nella stessa Prefettura per l’Osservatorio provinciale degli incidenti.

 


Sotto la lente il monitoraggio con la geolocalizzazione degli incidenti su tutto il territorio della provincia. Alla presentazione anche il presidente della Provincia Moira Canigola, il sindaco Paolo Calcinaro e i vertici di polizia e carabinieri. I ragazzi, assistiti dai docenti che li hanno seguiti nel progetto, hanno illustrato quanto realizzato, mettendo in evidenza la funzionalità del portale, in grado con pochi passaggi di consentire in modo intuitivo di analizzare i dati relativi agli incidenti a livello provinciale, elaborare statistiche, creare una mappatura dei sinistri rilevati in base alle zone considerate e altro ancora. Tutto con la previsione di profili operativi dotati di funzioni diversificate, così da consentire l’amministrazione del portale o il semplice utilizzo da parte degli addetti ai lavori. 


Al termine della presentazione, le autorità hanno dato alcuni suggerimenti di tipo tecnico per il successivo sviluppo del progetto e si sono complimentati con gli studenti. Il lavoro svolto, che per i ragazzi ha costituito materia dell’esame finale del corso di studi grazie al quale hanno anche conseguito una lode, è il frutto della collaborazione fra la Prefettura e il Montani, nata con l’intento di mettere a disposizione delle forze dell’ordine uno strumento grazie al quale provvedere all’inserimento, alla consultazione e all’utilizzo di tutti i dati e informazioni relativi agli incidenti. L’obiettivo, ambizioso e ancora da realizzarsi, è quello di consentire una mappatura in tempo reale dei sinistri, funzionale rispetto all’attività di monitoraggio dell’Osservatorio provinciale coordinato dalla Prefettura, per indirizzare le attività dello stesso Osservatorio. Sotto la lente i punti della rete viaria che risultino maggiormente critici. La partnership con il Montani ha costituito un’occasione utile per il coinvolgimento degli studenti nell’elaborazione di progetti concorrendo nella formazione e nell’acquisizione di una maggiore consapevolezza da parte dei ragazzi della funzione di legalità.


«Inoltre l’intesa - rimarcano dalla Prefettura - ha significato anche poter avvalersi di nuove competenze e nuove energie in grado di migliorare le sue prestazioni e di dotare concretamente gli operatori di nuovi strumenti al passo con le più recenti tecnologie. Una nuova sinergia che mira a ricercare e valorizzare le competenze che nascono dal territorio, tracciando un percorso innovativo che si auspica potrà condurre in futuro a un risultato operativo con la prosecuzione dei lavori di rifinitura e perfezionamento del portale», Un lavoro, ovviamente, che va portato avanti con la polizia stradale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA