Colpo di pistola da un'auto in sosta, i cittadini lanciano l'allarme. Arriva la polizia, ma lo sparo era a salve

Colpo di pistola da un'auto in sosta, i cittadini lanciano l'allarme. Arriva la polizia, ma lo sparo era a salve
di Nicola Baldi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 05:05

FERMO - Segnalato un colpo di arma da fuoco in via della Pace, quella che corre accanto al teatro delle Api, a Porto Sant’Elpidio. Lo sparo sarebbe partito da un’auto parcheggiata. Sul posto si sono portati subito gli agenti di polizia che hanno confermato il colpo il quale, per fortuna, era stato esploso a salve.

 
L’operazione
Il blitz nell’ambito di alcuni controlli effettuati dalla Questura, insieme alle altre forze di polizia e alla municipale, lungo la riviera. All’opera anche il Reparto prevenzione crimine, il comando provinciale dei carabinieri, la guardia di finanza e la polizia locale di Porto Sant’Elpidio che hanno presidiato il territorio del litorale per la prevenzione dei reati. I controlli sono stati svolti sotto la direzione di Costantini, coadiuvato dagli ispettori superiori della polizia Davide Cinti e Gaetano Ramini.


Le zone
Le verifiche a Lido Tre Archi, ma non solo; hanno portato all’identificazione di più di 200 persone e ad accertamenti amministrativi su circa 70 veicoli e si sono estese nei Comuni di Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio e anche Monterubbiano, con posti di controllo e controlli dinamici nei luoghi di aggregazione e nelle aree ormai conosciute come ritrovo soprattutto di giovani, quindi le piazze e le aree vicine alle stazioni ferroviarie, oggetto di segnalazioni anche dei residenti per situazioni di disturbo della quiete pubblica. Sono stati predisposti 12 posti di controlli in particolare a Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio e Lido Tre Archi; controllati 8 esercizi pubblici; effettuati servizi di prevenzione e repressione allo spaccio di stupefacenti e alla commissione dei furti.


L’alcol
Tra l’altro sono stati segnalati anche due giovani per ubriachezza molesta. Porto Sant’Elpidio è stata oggetto di due interventi: oltre a quello relativo alla pistola, l’altro ha riguardato il crollo del tetto di una casa disabitata, imploso su stesso ma che, per fortuna, non ha causato danni né alle persone né alle abitazioni circostanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA