Pistola taser anche ai poliziotti del Fermano, giro di vite nei controlli. Ma le regole per usarla sono rigide

Pistola taser anche ai poliziotti del Fermano, giro di vite nei controlli. Ma le regole per usarla sono rigide
Pistola taser anche ai poliziotti del Fermano, giro di vite nei controlli. Ma le regole per usarla sono rigide
di Pierpaolo Pierleoni
2 Minuti di Lettura
Martedì 7 Giugno 2022, 08:12

FERMO - Da ieri, il taser, la pistola ad impulsi elettrici, è entrata ufficialmente in dotazione ai poliziotti della provincia di Fermo.

L’utilizzo della così detta arma gialla da parte degli operatori è un’implementazione degli strumenti già forniti agli operatori delle forze dell’ordine e, rimarca la Questura, costituisce «un passo importante teso a ridurre i rischi per l’incolumità del personale impegnato nelle attività di prevenzione e controllo del territorio in quanto, oltre ad avere un riconosciuto effetto dissuasivo poiché visibile e udibile con la sola attivazione dell’arco voltaico, può essere utilizzato per gestire situazioni particolari nelle quali è necessario inibire i movimenti dei soggetti violenti, evitando il contatto diretto tra gli stessi e gli operatori di polizia».

Questa introduzione segue uno specifico periodo di sperimentazione iniziato nel 2018 e un ciclo di formazione degli operatori in grado di garantire che l’utilizzo dell’apparecchiatura avvenga nel rispetto delle condizioni di sicurezza, tenuto conto dei soggetti coinvolti e del contesto ambientale. L’adozione del dispositivo viene considerata in ogni caso un’extrema ratio, per consentire alle forze di polizia di gestire in modo più efficace e sicuro le situazioni critiche e di pericolo nelle quali il tentativo di dialogo e collaborazione con soggetti pericolosi dovesse rivelarsi inefficace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA