Dalle rapine alle risse, valanga di reati da quando aveva 15 anni: giovane in fuga intercettato dalla polizia

Mercoledì 21 Aprile 2021
Dalle rapine alle risse, valanga di reati da quando aveva 15 anni: giovane in fuga intercettato dalla polizia

FERMO - Lesioni personali continuate, furti aggravati in concorso, furti in abitazioni, incendi, danneggiamenti a seguito di incendio, furti aggravati, ricettazioni, rapine, risse, danneggiamenti, violazioni delle norme sulle armi, porto abusivo d’arma, resistenze a pubblico ufficiale, minacce, atti persecutori, violazioni del foglio di via obbligatorio, interruzione di pubblico servizio, guida senza patente, guida in stato di ebbrezza, spaccio di sostanze stupefacenti.

LEGGI ANCHE:

Assicurazione taroccata, scovati due truffatori. Ma cresce l'allarme sui raggiri e su chi va in giro senza copertura

 

Sono queste le tipologie dei reati commessi da un giovane poco più che ventenne residente nella nostra provincia con una elevata prevalenza di furti e reati contro il patrimonio perpetrati a decine, soprattutto la notte, nei Comuni della costa fermana e maceratese in meno di un decennio. Si, perché il “ricco” pedigree del soggetto è iniziato quando di anni ne aveva solo 15 ed è proseguito in un crescendo di reati che non è stato frenato neppure dalle condanne.

Per limitare la spirale di violenza, la Divisione Anticrimine della Questura di Fermo ha proposto e ottenuto la sottoposizione del giovane alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza ma il ragazzo, appena conosciute le decisioni della magistratura, si è dato alla latitanza per non subire interruzioni alla sua escalation criminale. Fino a pochi giorni fa, quando la sua libertà è terminata. Ora è obbligato a restare in casa negli orari notturni e nel Comune di residenza dal quale potrà allontanarsi solo se autorizzato, a presentarsi periodicamente presso un ufficio della polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA