Parking e lungomare: restyling a Tre Archi. Strade e sicurezza, disco verde agli interventi di riqualificazione

Venerdì 15 Ottobre 2021 di Chiara Morini
Parking e lungomare: restyling a Tre Archi. Strade e sicurezza, disco verde agli interventi di riqualificazione

FERMO  - Non solo arresti e controlli di polizia e carabinieri, si aggiunge un nuovo tassello ai progetti di riqualificazione urbana di Lido Tre Archi. Sono state infatti avviate le procedure di gara che porteranno alla scelta del contraente per la riqualificazione del lungomare e il relativo miglioramento dell’accesso.

 

L’intervento, come altri eseguiti in precedenza, va nella direzione di rendere migliore la fruizione dell’intero quartiere e, nello specifico, di migliorare il decoro urbano nella zona del mare. Inevitabilmente ci sarà anche una riorganizzazione dei vari tratti carrabili e di parcheggio. Si procederà con una nuova asfaltatura, saranno tolte le aiuole spartitraffico. Queste ultime al momento generano un percorso più tortuoso.


Tra gli interventi previsti dalla giunta guidata da Paolo Calcinaro, infatti, si prevede di rendere dritta la strada. Sicurezza pedonale garantita, in questo caso, con attraversamenti pedonali rialzati, considerati più sicuri rispetto a quelli rasoterra. Attenzione poi per le aree adibite a parcheggio che, stando al progetto esecutivo, dovrebbero essere aumentate. Si darà attenzione e rilievo anche a stalli per motocicli, oltre, ovviamente, a quelli già previsti per le persone disabili. Attenzione ai disabili anche rendendo più agevole il passaggio delle carrozzine. A questo proposito i marciapiedi e gli accessi dal lungomare alla spiaggia saranno allargati prima, e ripavimentati poi: la larghezza che si prevede di raggiungere è di 1,5 metri.

Come è stato fatto in precedenza, per il lungomare di altre zone cittadine, anche a Lido Tre Archi saranno realizzati percorsi tattili, che garantiranno il camminamento delle persone ipovedenti e non vedenti nella zona dell’arenile. Per migliorare il tutto, poi, e valorizzare il lungomare stesso, è prevista anche la realizzazione di una migliore e più potente rete di illuminazione pubblica, che guardi anche all’estetica del luogo e al risparmio energetico: anche qui arriveranno lampadine a led. Oltre al rifacimento della pavimentazione stradale, sono previsti anche altri interventi tecnici. Innanzitutto si procederà a costruire un sistema di convogliamento della acque piovane con apposite caditoie lungo la strada.


Per la sicurezza sono previste telecamere di videosorveglianza, e dopo la ripavimentazione, si procederà alla realizzazione della segnaletica su strada e tramite cartellonistica. Saranno poi collocati arredi urbani, e sarà anche riqualificato il verde: sostituzione delle piante secche con altre essenze arboree, si procederà alla potatura e alla sistemazione di siepi e al rifacimento dei prati, con percorsi accessibili a tutti, anche ai disabili. L’intervento, la cui partecipazione alla gara scadrà il prossimo 19 ottobre, ha un costo base pari a poco più di 601mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA