Fermo, Nunzio Nunzi muore tre mesi
dopo l'incidente: disposta l'autopsia

Nunzio Nunzi muore
tre mesi dopo l'incidente:
disposta l'autopsia
di Francesca Pasquali
FERMO - Sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte di Nunzio Nunzi. L’anziano era stato investito durante i primi dello scorso mese di gennaio in viale Trento, nei pressi dello stadio. Il volo di diversi metri, i traumi gravissimi, il ricovero, il peggio che sembra inevitabile. Poi, la tempra di chi è abituato a combattere che ha la meglio. E il 79enne pian piano migliora.
Da qualche tempo era ricoverato al Santo Stefano di Porto Potenza per la riabilitazione. Lunedì mattina, la morte improvvisa. Su cui adesso la magistratura vuole vedere chiaro. Per capire se e quanto l’incidente in cui è rimasto coinvolto possa essere legato al decesso. Per questo, i funerali sono stati rinviati, in attesa dell’esito dell’autopsia. La notizia della morte di Nunzi si è sparsa in città a macchia d’olio. Nel giro di poco ore, in piazza, le voci si rincorrevano. Unanime il cordoglio di chi lo conosceva.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 17 Aprile 2019, 10:32 - Ultimo aggiornamento: 10:32