Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fermo, muore a 64 anni e dona speranza ad altre famiglie: espianto multiorgano al Murri

Fermo, muore a 64 anni e dona speranza ad altre famiglie: espianto multiorgano al Murri
Fermo, muore a 64 anni e dona speranza ad altre famiglie: espianto multiorgano al Murri
2 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Agosto 2020, 17:55

FERMO - Una scelta di umanità e solidarietà nel momento del dolore più estremo. Grazie alla decisione della famiglia, la morte di un 64enne della provincia di Fermo è divenuta speranza di vita per altre persone in attesa di trapianto.

LEGGI ANCHE:
Civitanova, trovato positivo al Covid all'aeroporto di Fiumicino: stava rientrando da Ibiza

Terribile schianto con un camion fermo a bordo strada: muore bambino di 6 anni


Il fegato e i reni dell'uomo, deceduto all'ospedale Murri, sono arrivati questa mattina al Torrette di Ancona, dopo una notte di lavoro da parte dell'equipe di Anestesia, Rianimazione e Blocco Operatorio dell'ospedale di Fermo. Lavorando in stretta collaborazione con l'Unità Trapianti di Ancona, guidata dal dottor Enrico Dalla Bona, la squadra fermana, diretta dalle dottoresse Susanna Cola e Daniela Fiore, ha concluso solo alle 5.10 di mattina, al termine di diverse ore di sala operatoria, il prelievo multiorgano. Coinvolti professionisti di 16 differenti unità e servizi operativi, non solo sanitari ma anche personale ausiliario e tecnico.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA