Fermo, strada Mezzina: multe annullate
perchè manca il decreto prefettizio

Un autovelox
Un autovelox
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Maggio 2018, 06:45
FERMO - Allo switch in autovelox non ha corrisposto un nuovo decreto prefettizio come dispone la “direttiva Minniti” e mancando così «prove sufficienti della responsabilità dell’opponente» le multe vanno annullate. La pronuncia del Giudice di Pace segna una svolta nel senso dell’illegittimità dei verbali elevati.
«Sin dal primo ricorso - dice l’avvocato Andrea Agostini - ho sostenuto oltre alle precedenti anche ulteriori motivazioni e tra queste, tranciante su tutte, quella accolta dal Giudice di Pace di Fermo che accerta la mancanza del decreto prefettizio necessario a derogare all’obbligo di contestazione immediata dell’infrazione stradale. Il 10/8/17 si attiva il nuovo servizio di rilevazione della velocità istantanea S.P. 219 Ete Morto direzione sia Fermo che Casette d’Ete».

«Interrotto un servizio di rilevamento e attivatone uno nuovo e diverso, la Provincia di Fermo avrebbe dovuto chiedere al Prefetto una nuova deroga all’obbligo di contestazione immediata. Ora che la rilevazione interviene solo su un punto, il km.6+295, perché mai “non è possibile il fermo dei veicoli senza recare pregiudizio alla sicurezza della circolazione, alla fluidità del traffico o all’incolumità degli agenti operanti e dei soggetti controllati”? A tutt’oggi dal 10 agosto 2017 il mancato rispetto della direttiva Minniti da parte della Provincia porta all’annullamento delle 3 multe impugnate per un totale di 568/99 euro e 6 punti della patente di guida».
© RIPRODUZIONE RISERVATA