Fermo, Iacopini lascia Forza Italia
"Decidono tutto Ceroni e Marcozzi"

Fermo, Iacopini lascia Forza Italia "Decidono tutto Ceroni e Marcozzi"
1 Minuto di Lettura
Giovedì 9 Aprile 2015, 16:05 - Ultimo aggiornamento: 16:19

FERMO - Un terremoto investe Forza Italia. La tensione nella scelta del candidato sindaco. E non solo. Con una lettera al vetriolo, inviata ai massimi vertici nazionali del partito, la coordinatrice comunale Alessandra Iacopini ha annunciato le sua dimissioni. "Ho sempre creduto, e continuo a credere - scrive - negli ideali di Forza Italia e ho davvero pensato, illudendomi, di poter contribuire al rinnovamento del partito. Ho basato la mia attività sul coinvolgimento del coordinamento comunale e del gruppo consiliare e si sono ottenuti buoni risultati nell’attività di opposizione. Con il tempo, però, mi sono accorta che la maggiore autonomia operativa del partito a Fermo contrastava con l’impostazione verticistica dei coordinatori provinciale e regionale".

Iacopini sottolinea di essere stata "lentamente scavalcata nelle mie funzioni, fino al punto di trovarmi sostituita di fatto nelle trattative con le altre forze politiche per le elezioni comunali. Vengo a sapere di riunioni interpartitiche solo dopo che si sono svolte e in cui Forza Italia è rappresentata da un semplice iscritto che, a quanto pare, gode della fiducia dei coordinatori Ceroni e Marcozzi". Nel mirino, dunque, il metodo utilizzato dagli azzurri nella scelta del candidato sindaco. Fi ha puntato sul chirurgo Giambattista Catalini, presentato nei giorni scorsi alla stampa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA