Fermo, colpo al Relaxs di Campiglione
rubati matetarassi, brandine e cuscini

Colpo al Relaxs di Campiglione
I ladri siportano via cuscini
materassi e brandine
FERMO - Un capodanno comodo per i ladri che hanno rubato persino i materassi a Campiglione di Fermo. C’è stato un furto che ha dell’incredibile al negozio Relaxs di Campiglione di Fermo, di fronte alla banca e di fianco al negozio di jeans. «Gli specialisti del riposo» sono stati svegliati da una banda di ladri professionisti, rubati materassi, cuscini, brandine per un bottino ancora tutto da quantificare. 
Le forze dell’ordine indagano sull’accaduto, ne sono stati informati sia i carabinieri che il commissariato di polizia. Criminali in azione durante le feste non hanno risparmiato nemmeno l’attività che lavora per assicurare un sonno sereno a tutti ma a quanto pare è meglio stare svegli. Il furto rientra tra i tanti che si sono verificati sul territorio nel periodo festivo dove sono stati presi di mira negozi e appartamenti in un crescendo di situazioni che tengono alto l’allarme criminalità. 
In questo contesto è stato svaligiato il negozio di materassi e il bottino potrebbe rivelarsi importante, diverse migliaia di euro. L’allarme furti che sta investendo la provincia farebbe proprio pensare che il crimine non dorma mai. Ma alla luce del furto avvenuto negli ultimi giorni a Campiglione non resta che un’amara ironia di fronte all’ondata criminale, come sanno bene i malcapitati titolari del negozio Relaxs che hanno subito una razzia in piena regola, con i ladri che sono riusciti a fuggire dopo aver saccheggiato nottetempo i locali. La rivendita ha subito infatti il furto di diversi materassi.
I ladri sono entrati dopo aver forzato la porta del magazzino e poi hanno selettivamente rubato gli ingombranti oggetti e caricati su un camion con il quale si sono allontanati. Alla riapertura dell’attività i titolari del negozio hanno fatto l’amara scoperta e hanno denunciato il furto ai carabinieri. Non paiono molti, al momento, gli indizi utili alle indagini. Ciò che resta è l’ennesimo colpo all’interno di una attività che per i particolari prodotti in vendita si sentiva sicura. Invece i ladri non l‘hanno risparmiata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 3 Gennaio 2018, 07:35 - Ultimo aggiornamento: 03-01-2018 07:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO