Fermo, sembrano medicine, ma nelle capsule c'è eroina: spacciatore in manette

Lunedì 20 Aprile 2020
Fermo, sembrano medicine, ma nelle capsule c'è eroina: spacciatore in manette

FERMO – Dosi di eroina astutamente occultate in capsule farmaceutiche, tentando di farle passare per medicinali. E’ quanto scoperto lo scorso weekend, assestando un duro colpo allo spaccio di eroina a Fermo. Ad effettuare l’operazione la squadra mobile della Questura, con l’aiuto dell’unità cinofila della guardia di finanza. Nel mirino delle forze dell’ordine è finito uno spacciatore residente nel capoluogo di provincia, che aveva architettato un metodo ingegnoso.

LEGGI ANCHE:
Sequestrati 900 chili di vongole. Maxi multa e prodotto ittico subito rigettato in mare

Pesaro, troppo forte il richiamo delle belle giornate: multate 87 persone nel weekend


Ad attirare l'attenzione il via vai di soggetti noti alle autorità come consumatori di stupefacenti. Sono stati ritrovati più di 100 grammi di eroina, nascosti in camera da letto. La droga si trovava in sacchetti con chiusura a pressione, accompagnata dalle attrezzature per il confezionamento delle dosi, di cui una decina già pronte ad essere vendute. Sequestrato anche tutto il materiale utilizzato per il confezionamento delle capsule di eroina ed in particolare un bilancino di precisione sporco della sostanza, oltre alla strumentazione per l’incapsulamento delle dosi, più di mille capsule farmaceutiche di diverso colore ancora da riempire, sacchettini in plastica per la conservazione dello stupefacente. C’erano in casa dello spacciatore anche 60 grammi di marijuana essiccata ed una somma di 2000 euro in banconote da 50.

© RIPRODUZIONE RISERVATA