Fermo, ai domiciliari in ospedale il pusher
che ha ingoiato undici ovuli di eroina

Mercoledì 6 Giugno 2018
I carabinieri durante alcuni controlli

FERMO - Si è avvalso della facoltà di non rispondere Hamid Farjallah, il tunisino di 35 anni domiciliato a Civitanova Marche, arrestato dai carabinieri perchè ha ingoiato 11 ovuli di eroina per non farsela trovare addosso. Il pusher è stato setnito dal magistrato in ospedale dove i carabinieri lo hanno ricoverato dopo l'arresto per fargli espellere la droga .Il giudice  ha confermato il fermo e disposto i domiciliari presso l'ospedale. I carabinieri lo seguivano da tempo perché ritenuto uno spacciatore di droga. Quando hanno deciso di far scattare il blitz l'uomo per evitare di essere trovato con la droga ha ingoiato gli undici ovuli contenenti un discreto quantitativo di eroina. L’operazione è stata messa a segno dai carabinieri di Fermo e Montegranaro. 
 

Ultimo aggiornamento: 19:46