Fermo cresce nel turismo, quarto posto nelle Marche dopo le big della costa: «Un premio all’impegno»

Mercoledì 17 Novembre 2021
Fermo cresce nel turismo, quarto posto nelle Marche dopo le big della costa: «Un premio all impegno»

FERMO  - Turismo da record, per Fermo, nei primi nove mesi dell’anno. Un 2021 da primato stando ai dati relativi ai flussi delle presenze fatti registrare nel periodo che va da gennaio a settembre. Dati ufficiali diffusi dall’Osservatorio regionale del turismo che testimoniano il successo: la città si è collocata al quarto posto, dietro a città turistiche che da sempre sono note per il turismo balneare: Senigallia, San Benedetto e Numana.

 

Guardando i dati relativi alle presenze, ovvero al numero delle notti trascorse nelle strutture ricettive, se ne contano 623.012. Una cifra che ha fatto guadagnare alla città tre posizioni: nello stesso periodo Fermo era al settimo posto.


Un incremento da percentuale altissima: le presenze sono cresciute dell’84,68%. Tradotto in termini di valore assoluto ci sono state ben 285.865 presenze in più in un anno. Crescono anche gli arrivi, pur se in misura inferiore. Quest’anno sono stati 68.888, a fronte dei 46.222 del 2020, con un aumento del 49,04%. E se fossero stati considerati i dati anche di dicembre, probabilmente i numeri sarebbero maggiori. Lo dice il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, che parla di un bel riconoscimento per la sua città. «I dati – spiega – non tengono conto, però, del periodo di dicembre, che per noi, rispetto ad altre città, è molto importante. Questi numeri testimoniano la ripartenza di Fermo e il ritorno della città a numeri importanti».

E Calcinaro tiene anche a ringraziare gli operatori, per l’importante lavoro che svolgono. «Non mi stanco di farlo – prosegue – mettono sempre un grande impegno per questo li ringrazio anche per tutto quello che fanno sempre. Anche per questa stagione ci concentreremo su grandi eventi di promozione». Se il sindaco è soddisfatto, il suo assessore al Turismo, Annalisa Cerretani, non è da meno e mostra ottimismo.


«Si tratta – commenta – di dati che fanno ben sperare. Sono numeri che denotano apprezzamento per un lavoro che abbiamo appena iniziato, e che vogliamo proseguire sempre». Come? È la stessa Cerretani che indica la strada, nuovo sito turistico, online da lunedì scorso, a parte. «Puntiamo a migliorare l’offerta – dice – per dare servizi sempre più qualificati ed efficienti. Così si migliora l’accoglienza per chi arriva nella nostra città, anche considerando la nostra intenzione di destagionalizzare». Quanto a quest’ultimo aspetto sono sempre i numeri a parlare. Dati che il presidente Francesco Acquaroli ha reso noti qualche giorno fa. In particolare, in tutto il territorio regionale, gli arrivi sono cresciuti del 15,03% e le presenze del 25,79%. Le Marche hanno fatto registrare 1.776.775 arrivi (+22,67%) e 8.850.253 (+24,92%)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA