Si chiude l'era Palma. Fondazione Carifermo il nuovo presidente è Giorgio Girotti Pucci

Venerdì 2 Luglio 2021 di Nicola Baldi
Il nuovo consiglio d amministrazione della Fondazione Carifermo

FERMO  - Dopo l’era Palma il cda della Fondazione Carifermo ha un nuovo presidente: l’ingegnere Giorgio Girotti Pucci, il vice presidente dottor Ezio Montevidoni. Il nuovo Consiglio di amministrazione risulta così composto: ing. Giorgio Girotti Pucci presidente, già dirigente della Regione Marche, Ezio Montevidoni vice presidente, medico presidente della Croce Verde di P.S. Elpidio, avv. Maria Adelaide Colombo, impegnata nel mondo del volontariato, Massimo Concetti medico chirurgo già direttore di Nefrologia e Dialisi presso l’ospedale Murri di Fermo, Eleonora Gasparrini imprenditrice, prof. Stefano Papetti docente e critico d’arte, direttore dei musei civici di Ascoli Piceno, ed il perito industriale Stefano Luzi, imprenditore metalmeccanico.

 


Il Consiglio rappresenta in modo equilibrato il territorio ed è costituito da personalità che hanno maturato esperienze nei diversi settori di attività della Fondazione. Si è tracciato un consuntivo della intensa attività svolta, soffermandosi sul sostegno dato ai corsi universitari ed il ruolo svolto al fianco dell’offerta sanitaria nell’area di riferimento anche durante l’emergenza Covid. Si sono inoltre ricordati gli interventi della Fondazione a sostegno delle numerose associazioni di volontariato che operano nel fermano e riconfermata la presenza quale azionista stabile di riferimento nella controllata Banca Carifermo che ha consentito di svolgere un ruolo attivo per lo sviluppo del territorio.


Afferma il presidente Alberto Palma: «Saluto il nuovo presidente Giorgio Girotti Pucci e tutti i consiglieri, augurando loro buon lavoro per il futuro della nostra Fondazione. Ringrazio gli amici del Consiglio uscente, a partire dal professor Luigino Alici, con i quali ho collaborato, con grande condivisione in questi anni”. Dichiara il presidente Giorgio Girotti Pucci: «Ringrazio i Consiglieri per la fiducia che hanno voluto esprimermi confermando il mio impegno per la crescita della Fondazione e del territorio fermano. Un particolare ringraziamento a tutti i membri dell’Organo di Indirizzo, ai Consiglieri uscenti e all’avvocato Alberto Palma per l’encomiabile lavoro svolto a cui confido di dare continuità nel corso del mio mandato».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA