Ennesimo furto in chiesa, don Sebastiano è sconsolato: «Ormai siamo a 50, che possiamo fare?»

Lunedì 6 Dicembre 2021
Ennesimo furto in chiesa, don Sebastiano è sconsolato: «Ormai siamo a 50, che possiamo fare?»

FERMO - Rubata la corona del rosario appesa alla statua della madonnina nella chiesa di San Tommaso. Don Sebastiano Serafini lo dice durante la predica ai fedeli e lo mette pure su Facebook. «Al mio arrivo - scrive - posso solo constatare un nuovo tentativo di furto in parrocchia. Procedo all’aggiornamento quasi mensile, da quando sono parroco, in 12 anni siamo arrivati a quota 49 tra furti riusciti o tentati».

 

 

Dopo sei ore il prete aggiorna la notizia sul social, fa sapere che i suoi fedeli lo hanno informato che è stata rubata la corona del rosario, un furto che si aggiunge a quello di sabato, quando erano state rubate perfino le candele della corona dell’avvento. «Speriamo che servano per illuminare» afferma. Una sottile ironia per stemperare, che non nasconde certo la preoccupazione, dato che queste marachelle si aggiungono all’ennesimo illecito di ieri notte: il tentato furto all’ufficio parrocchiale. «Sono costretto ad aggiornare il numero dei furti tra tentati e riusciti! Siamo a 51» fa sapere il curato. Considerato che siamo a Natale ormai, dovremmo essere tutti più buoni. Almeno per tradizione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA