Fermo, Casina delle Rose lontana dalle possibilità del Comune. Il sindaco la mette sul mercato e chiama gli imprenditori

La Casina delle Rose ormai chiusa da anni
La Casina delle Rose ormai chiusa da anni
2 Minuti di Lettura
Domenica 19 Giugno 2022, 06:45

FERMO - Scade il prossimo primo agosto l’avviso di procedura aperta per l’alienazione della Casina delle Rose al Girfalco, pubblicato nella sezione bandi e gare del sito comunale www.comune.fermo.it (https://www.comune.fermo.it/it/lettura-bando/bando/664/).

 

«È un passo che può essere molto importante per la città e la struttura - afferma il sindaco Paolo Calcinaro -. Dopo aver provato a trovare fondi purtroppo anche insufficienti visto l’aumento delle materie prime e visto che il Comune non si può permettere lavori che portino uno scatto di qualità di quella struttura, proviamo a metterla sul mercato contando su imprenditori che tengano a questa città, che ne rilancino un asset veramente importante, lo rendano recettivo, del resto questo è un vincolo della vendita, ma di livello perché può servire al sistema turistico di Fermo, e in questi giorni vediamo tanti stranieri in città. Rimangono tutti limiti del Prg, cioè non possono essere modificate le altezze, è consentita una volumetria che raccordi la struttura principale con quella del “teatrino” come da piano particolareggiato approvato circa 20 anni fa. Proviamo anche questa strada perché dobbiamo chiudere questa problematica che rimane in città dopo le tante che siamo riusciti a chiudere in questi anni».

Anni addietro, come noto, l’immobile ospitava un’attività di tipo alberghiero ed è costituito da tre piani, oltre a un locale accessorio a un solo piano ad uso magazzino posto all’interno del cortile a est del fabbricato principale e dei locali seminterrati posti al di sotto di questo cortile retrostante il fabbricato principale. 

Ai fini della presentazione dell’offerta è obbligatoria, a pena di esclusione, l’effettuazione del sopralluogo alla “Casina delle Rose”. I concorrenti prenderanno visione dei luoghi, previa prenotazione telefonica al Comune di Fermo – Servizio Patrimonio – via Mazzini n. 4 – telefono 0734/284305 – 0734/284277 oppure mediante richiesta scritta all’indirizzo PEC: protocollo@pec.comune.fermo.it. Per ulteriori chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Patrimonio del Comune di Fermo, anche telefonicamente dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11 alle 13 (tel. 0734/284277 – 284305).

© RIPRODUZIONE RISERVATA