Dal campo nomadi di Foggia al Fermano con gli arnesi da scasso, pioggia di denunce per un quartetto

Sabato 26 Dicembre 2020
Dal campo nomadi di Foggia al Fermano con gli arnesi da scasso, pioggia di denunce per un quartetto

FERMO - Sono state fermate, denunciate, sanzionate ed espulse dal Fermano quattro persone che provenivano dal campo nomadi di Foggia. Si trovavano nel nostro territorio, con tutta probabilità, con l’intenzione di fare furti in abitazioni o negozi. I carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di Fermo, guidati dal tenente Serafino Dell’Avvocato (per il Norm) e dal maresciallo Paolo De Angelis (per il Radiomobile) li hanno  trovati in possesso di strumenti ed attrezzi utilizzati per lo scasso.

Durante la perquisizione effettuata nell’auto dei quattro fermati, i militari dell’Arma hanno infatti trovato grossi cacciaviti e punteruoli di quelli che si usano per l’apertura di finestre, persiane e anche di porte. Per gli occupanti della vettura è scattata la denuncia iper possesso ingiustificato di grimaldelli e strumenti per l’effrazione. Non solo questa denuncia, perché ai quattro è arrivata anche una sanzione per aver violato la normativa sul Covid.

Non solo erano in giro per il Fermano, ma pure fuori regione, e in piena zona rossa. Sono stati quindi accompagnati fuori dalla giurisdizione fermana, ma a quel punto hanno dovuto spostarsi a piedi, dal momento che l’auto dove viaggiavano e a bordo della quale erano stati prima fermati e poi perquisiti, è stata trovata priva dell'assicurazione. Anche qui è scattata subito la sanzione amministrativa, questa volta per violazione del codice della strada, e l’autovettura è stata sequestrata e affidata ad un recupero mezzi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA