Simula il furto del Tir in Francia, camionista incastrato dal sistema satellitare e denunciato

Giovedì 21 Ottobre 2021 di Pierpaolo Pierleoni
Simula il furto del Tir in Francia, camionista incastrato dal sistema satellitare e denunciato

FERMO - Hanno dovuto spingersi con le indagini fino in Francia, i poliziotti fermani, per risalire ad un camion misteriosamente scomparso nel corso di una consegna mai portata a termine. Un lavoro minuzioso, passato dai social alle geolocalizzazioni, che ha permesso infine di ritrovare il mezzo pesante in una zona sperduta del Paese transalpino. Tutto nasce da un camionista quarantenne, dipendente di una ditta di trasporti internazionali del Fermano.

 

 

L’uomo, di origini dell’est Europa, parte per effettuare delle consegne in Francia. Prima del rientro gli viene chiesto di caricare altra merce, sempre nello stesso Paese, ma a quel punto iniziano comportamenti che lasciano di stucco l’azienda. Il camionista tramite messaggi via social fa sapere di non poter completare il lavoro. Invia altri messaggi incomprensibili, infine manda una foto di una bottiglia di superalcolico. Si potrebbe pensare ad una serata di eccessi alcolici, ma c’è di più. Da quel momento, del camionista si perdono le tracce ed anche quelle del camion su cui viaggiava. Il sistema di localizzazione va fuori uso. La ditta allerta la Questura, informando anche che, in base alle informazioni a disposizione, il conducente starebbe rientrando in Italia, grazie ad un passaggio da parte di un altro veicolo della stessa società. Gli agenti della volante si posizionano così fuori dal casello A14 di Porto Sant’Elpidio ed individuano il soggetto. Il quarantenne, portato in Questura, si chiude in un ermetico silenzio circa la fine del tir che guidava. La soluzione arriva dal telefonino dell’uomo, dove i poliziotti trovano alcune immagini del camion. Sfruttando le possibilità di localizzazione delle foto, risalgono alle coordinate geografiche dove sono state scattate. Arrivano così a scoprire una località francese totalmente fuori rotta rispetto all’itinerario del trasporto merci. La ditta di trasporti manda alcuni dipendenti, di passaggio in zona, a verificare e in effetti, il tir si trova proprio lì e viene recuperato. Per l’autista è scattata la denuncia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA