Fermo, avanti tutta sul Piano spiaggia
ma Confcommercio chiede attenzione
su mercatini, pulizia verde e nomadi

Venerdì 22 Gennaio 2016
Lido Tre Archi

FERMO - Lido di Fermo e Casabianca, passi avanti sul Piano spiaggia. La Confcommercio ha accolto con favore la convocazione all’incontro per la variante al Piano di spiaggia, tenutosi  nella civica sede ieri sera, e che ha visto la presenza della quasi  totalità degli operatori di Lido di Fermo e Casabianca. Importanti le novità contenute nella  variante al Piano e che hanno trovato  accoglienza favorevole tra gli operatori. Tra queste: la possibilità di mettere delle piattaforme galleggianti davanti il proprio specchio d’acqua, l’opportunità  di attrezzare una spiaggia per cani, il recupero di alcune aree demaniali a Marina Palmense, la possibilità di avere maggiori coperture ombreggianti e una  più favorevole collocazione delle aree giochi.

La Confcommercio, presente all’incontro, ha esposto alcune esigenze degli operatori balneari, emerse durante l’incontro propedeutico tenutosi presso la sede dell’associazione  e che hanno la funzione di migliorare la vivibilità del lungomare fermano ottimizzando il lavoro degli operatori. I  troppi e poco qualificati mercatini  che occludono gli  ingressi e  i passaggi per portatori di handicap degli stabilimenti balneari, la raccolta dei rifiuti solidi urbani, che, per le concessioni che insistono nella fascia verde, sono un vero incubo, la presenza di zingari che in alcuni periodi dell’anno diventa stanziale e la pulizia  delle zone verdi sono state al centro di un costruttivo dibattito.Gli assessori Nunzi, Torresi e Ciarrocchi hanno ascoltato con interesse le istanze della Confcommercio e dei singoli operatori impegnandosi ad inviare al più presto la bozza della variante così da riproporre a breve un incontro più tecnico per definire i diversi aspetti oggetto della variante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA