Auto pirata, continuano a crescere le segnalazioni: scatta la denuncia per un altro giovane in fuga

Auto pirata, continuano a crescere le segnalazioni: scatta la denuncia per un altro giovane in fuga
Auto pirata, continuano a crescere le segnalazioni: scatta la denuncia per un altro giovane in fuga
di Pierpaolo Pierleoni
3 Minuti di Lettura
Sabato 27 Novembre 2021, 09:17

FERMO -  Ci sono volute alcune settimane di indagine, ma i carabinieri della sezione radiomobile, dopo accurate ricerche, imperniate su diversi dispositivi di videosorveglianza, hanno individuato il pirata della strada di fine ottobre. Era il 30 del mese scorso quando un’auto, a Fermo, dopo un violento impatto con un altro veicolo, si dava alla fuga, senza soccorrere le persone a bordo del mezzo incidentato.

Variante Omicron, il virologo Menzo: «Potrebbe scalzare la Delta e sembra molto contagiosa. Vaccinare il più possibile»


Per fortuna nessuno dei due, sia automobilista che passeggero, poi trasportati al pronto soccorso per le cure del caso, aveva riscontrato lesioni preoccupanti, solo piccoli traumi guaribili in breve tempo. I militari hanno acquisito filmati sia pubblici che privati, ascoltato alcune testimonianze rivelatesi preziose e sono arrivati ad identificare l’uomo alla guida dell’auto in fuga. È un ucraino di 27 anni, abita a Fermo ed è già noto alle cronache. Non si tratta di un episodio isolato, dato che in più occasioni, ultimamente, le forze dell’ordine si sono messe alla ricerca di soggetti che dopo aver provocato incidenti o investimenti, hanno premuto sull’acceleratore dandosi alla fuga, senza minimamente sincerarsi dei danni provocati. Ora per l’ucraino è scattata una denuncia per violazione del codice della strada, oltre alla sospensione della patente.

Dalla compagnia dell’Arma di Fermo si preannunciano intensi controlli in strada da qui ai prossimi giorni. Una risposta ai numerosi incidenti stradali, spesso causati dall’eccesso di velocità, che si stanno riscontrando di recente. I carabinieri hanno anche individuato due extracomunitari, non nuovi a problemi con la giustizia. Entrambi sono stati denunciati per violazione delle norme in materia di soggiorno.


I due, fermati da una pattuglia all’altezza di San Marco alle Paludi in orario serale, sono risultati già destinatari di un provvedimento di espulsione emesso dal prefetto di Fermo. Avevano anche ricevuto intimazione dal questore, appena un mese fa, di lasciare il territorio italiano. Invece non se n’erano mai andati. Ora alla formale denuncia alla Procura, sono stati portati all’ufficio immigrazione per le formalità di rito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA