Anziana truffata al telefono dal finto nipote: «Non ho soldi, ma ti do le mie fedi»

Sabato 14 Maggio 2022 di Nicola Baldi
Anziana truffata al telefono dal finto nipote: «Non ho soldi, ma ti do le mie fedi»

FERMO - Allarme per le truffe ai danni degli anziani. L’ultimo caso riguarda la telefonata ricevuta da un’anziana donna residente in provincia con la quale un suo sedicente nipote le ha detto di essere in difficoltà economica, chiedendole dei soldi. Quando la donna gli ha risposto di non avere denaro, l’ha convinta a farsi dare la sua fede nuziale e quella del defunto marito: un complice del truffatore è poi passato a casa a ritirarle.

 

Solo quando l’anziana donna ha raccontato tutto alla figlia si è resa conto del raggiro e quindi non è restato altro da fare che avvisare la polizia per la denuncia. Gli agenti hanno subito avviato una perlustrazione della zona, acquisendo anche le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza nella speranza che ci possano essere elementi utili a risalire all’identità del complice del finto nipote. Questa modalità di truffa si aggiunge, come ricorda la stessa Questura, ad altre tecniche ingannevoli utilizzate negli ultimi mesi come ad esempio il caso di una truffa compiuta questa volta da due giovani donne, le quali si sono finte operatrici incaricate dal Comune a sottoporre alla popolazione un questionario sulla pandemia.
La tecnica
Donne che, invece, distraendo l’anziana signora, l’avevano derubata portando via soldi e gioielli. Spesso le vittime, quando si accorgono di essere state truffate, provano un senso di vergogna e di inadeguatezza, che le porta a non denunciare l’episodio. La Questura ricorda invece che bisogna sempre segnalare questi episodi e che, naturalmente, bisogna fare la massima attenzione, cercando di non far entrare in casa persone sconosciute.

 

Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 03:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA