Non si allenta la morsa su Lido Tre Archi: spunta anche un panetto di hashish

Giovedì 14 Ottobre 2021 di Pierpaolo Pierleoni
Non si allenta la morsa su Lido Tre Archi: spunta anche un panetto di hashish

FERMO -  Controlli a tappeto, dalle auto ai pedoni, dai locali alle abitazioni, e alla fine spunta un panetto di hashish. Continua l’azione insistita delle forze dell’ordine su Lido Tre Archi, che anche in questo inizio di fine settimana è rimasta la zona più presidiata dalle pattuglie.

 


Sono state più di 200, solo nella giornata di lunedì, le persone identificate dalla polizia, tanti quanti i veicoli fermati e verificati. Dieci invece le multe elevate per violazioni del codice della strada. Ma ci sono stati anche servizi straordinari disposti dal questore, proprio nel quartiere della costa nord di Fermo. Gli accertamenti hanno interessato anche alcuni appartamenti, per contrastare eventuali occupazioni abusive, come già capitato la scorsa settimana. Da verificare anche la presenza a domicilio di soggetti sottoposti a misure cautelari in casa. A coadiuvare la Squadra mobile della polizia fermana anche gli equipaggi del reparto prevenzione crimine di Pescara e l’unità cinofila della guardia di finanza.

Proprio nel campo della lotta alla droga, il “bottino” delle divise è un panetto di hashish di circa 100 grammi, sequestrato ad un ventenne domiciliato a Tre Archi, di origini campane. Il ragazzo era incensurato, ma ad un posto di controllo in via Nenni ha subito insospettito gli agenti. Viaggiava insieme ad un altro giovane e subito ha dato segni di nervosismo. Ha tentato di allontanarsi, spiegando di avere bisogni urgenti, ma poco prima che arrivasse sul posto il cane delle Fiamme gialle, ha estratto spontaneamente dalla tasca un panetto di sostanza stupefacente. Sarebbe stata frazionata ottenendo un corposo quantitativo di dosi da spacciare.

I poliziotti hanno scandagliato tutta la vettura e perquisito l’abitazione del ragazzo, senza tuttavia rinvenire altra droga. Il giovane è stato denunciato per detenzione a fini di spaccio. Il ventenne non aveva precedenti di alcun tipo. Dalla Questura si evidenzia lo sforzo impiegato per la sicurezza pubblica e si annunciano altri importanti risultati operativi, sempre nel campo della lotta alla droga, sui quali si stanno ultimando le investigazioni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA