Basso verso le elezioni Regionali
Una lista di ex amministratori garantiti

Basso verso le elezioni Regionali Una lista di ex amministratori garantiti
3 Minuti di Lettura
Venerdì 5 Dicembre 2014, 12:23 - Ultimo aggiornamento: 13:17

MONTEGRANARO - Una lista fatta di ex amministratori, le professionalità passate possono essere meglio delle improvvisazioni dell'oggi.

È partita la corsa di Gianni Basso verso le elezioni regionali. L'ex sindaco di Montegranaro e presidente della Provincia di Ascoli Piceno sta lavorando ad una lista trasversale, costituita da vecchi amministratori di tutta la Regione.

"Di fronte a un rigetto della politica causato dalla vicende di cronaca che sentiamo ogni giorno - sottolinea Basso - gli elettori o non vanno a votare o schivano i partiti. Per questo insieme a tanti altri stiamo valutando la possibilità di mettere in piedi questo progetto di livello regionale. Io sto tirando le fila per quanto riguarda il Fermano. Gente - spiega ancora Gianni Basso - che ha esperienza in amministrazione, a prescindere dal colore politico, per andare a sostenere un candidato presidente che sceglieremo in base a chi verrà fuori a destra come a sinistra".

Per ora, top secret i nomi coinvolti nel progetto ("Ce ne sono anche di importanti, ma per ora non ne parliamo", glissa Basso) ed escluso un suo ritorno in prima persona. Ma ogni cosa al suo tempo. "Sto lavorando dietro le quinte a livello organizzativo - dice l'ex primo cittadino veregrense - se me lo chiedi oggi se mi candiderò in prima persona ti rispondo di no. E la mia intenzione è quella. Poi vedremo in base alle situazioni che si verranno a creare".

Da Ancona a Montegranaro. La scelta di votare con la maggioranza l'assestamento di bilancio nell'ultimo consiglio comunale ha sorpreso i più. Ma per Basso non c'è nulla di strano. "Io sto all'opposizione ma non per partito preso - fa notare il consigliere comunale - voto in base agli atti che presenta la maggioranza, non sono passato dall'altra parte. Sono equidistante, diciamo. Qualche volta ho votato contro, come ad esempio sulla variante Bisacci, a volte a favore, altre mi sono astenuto. In questo riequilibrio mi pare l'amministrazione si sia mossa bene, poi in futuro vedremo”.

“Se marciano in una certa direzione li sosterrò, altrimenti farò opposizione. L'ho ribadito più volte: ci vuole coraggio nell'affrontare le sfide, bisogna puntare in alto per raggiungere almeno quote accettabili".

Nuove punzecchiature alla passata amministrazione comunale guidata da Gastone Gismondi non le nega l'ex sindaco di Montegranaro. "Ci vuole coraggio per affrontare temi come quello del palasport e del villaggio del lavoro sui quali c'è stato immobilismo negli ultimi cinque anni - evidenzia Basso - hanno fatto finta di non vedere i problemi”.

“E anche la nuova non mi pare si sia impostata per fare come si deve. Qual è il loro piano per quella questione? Sarò attento e se faranno scelte condivisibili le appoggerò".

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO


© RIPRODUZIONE RISERVATA