Palazzetto vietato al grande pubblico
Poderosa-P.S.Elpidio solo per 200

Venerdì 18 Aprile 2014
Palazzetto vietato al grande pubblico Poderosa-P.S.Elpidio solo per 200
MONTEGRANARO - Duecento persone e non di pi.

Questo il numero massimo di spettatori che potranno assistere alle prossime partite della Poderosa Basket e a qualsiasi altra attività agonistica al palazzetto di via Martiri d'Ungheria. Anche per il vecchio palas quindi arrivano pesanti restrizioni relative al numero di presenze. La causa è la stessa che ha portato alla chiusura del cineteatro La Perla: la mancanza del certificato di prevenzione incendi rilasciato dai vigili del fuoco.



Anche per il palazzetto sarà necessario effettuare dei lavori ma nel frattempo è stata concessa dal Comune l'"idoneità provvisoria" ed è stata stilata la lista dei "requisiti minimi per l'utilizzo parziale e provvisorio per attività agonistica aperta al pubblico sotto a 200 persone": ad esempio il non utilizzo degli spalti al piano superiore e le uscite d'emergenza sempre aperte.



Questo l'oggetto della comunicazione arrivata venerdì alla società Esasport (che ha in gestione il palazzetto e la palestra di San Liborio) a firma del responsabile dei Lavori Pubblici. Tali misure vengono assunte "solo al fine di garantire il completamento dei campionati in corso".

Poi si vedrà, sperando che vengano presto effettuati i lavori di adeguamento necessari, seguiti dall'ingegner Gianluca Cesario (incaricato dal comune lo scorso dicembre). Fino ad oggi i vari sindaci che si sono succeduti hanno sempre dato l'ok allo svolgimento di manifestazioni anche con un numero di spettatori al limite del possibile.

Ora le cose cambiano e il problema si pone principalmente per la Poderosa che proprio domenica 27 aprile ospiterà, per una partita della fase ad orologio (che precede i Play Off), l'Ecoelpidiense Basket.

Una partita quindi che si preannuncia parecchio calda, anche a seguito della rissa scoppiata alla fine della partita di ritorno dello scorso gennaio quando al palazzetto di Porto Sant'Elpidio un ragazzino veregrense di 15 anni venne duramente picchiato da un tifoso avversario.

Tanto più che la società elpidiense, proprio pochi giorni fa, ha comunicato a forze dell'ordine e istituzioni che sarebbero stati più di 500 i suoi tifosi pronti ad assistere al match. Ma dal comune di Montegranaro è giunto un secco no ad ospitare tanta gente. Il presidente della Poderosa Basket, Riccardo Bigioni, non nasconde il dispiacere.



"Abbiamo ricevuto dall'Esasport, di cui anche io faccio parte, questa comunicazione e non possiamo fare altrimenti. Non posso che esprimere il mio rammarico perché proprio in questa fase finale la squadra avrebbe avuto bisogno del tifo dei montegranaresi, del 'sesto uomo' che è un valore aggiunto fondamentale. Per legge dobbiamo lasciare il 10 per cento dei biglietti alla squadra avversaria e tutto il resto verrà utilizzato per i nostri abbonati. La biglietteria cioè- conclude Bigioni- resterà chiusa. La colpa non è nostra ma ci dispiace molto per i tifosi che avrebbero voluto assistere alla fase finale che è anche la più spettacolare. E speriamo che i lavori vengano presto effettuati per poter riavere di nuovo il palazzetto pieno come un tempo".



Ora la speranza è che i tifosi (di ogni squadra), impossibilitati ad entrare, non creino problemi di ordine pubblico fuori dalla struttura. Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 18:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA